rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Politica

Lacci: “Apricena ha molte potenzialità per crescere, lo faremo insieme ai cittadini”

Intervista a Michele Lacci, candidato sindaco di Apricena

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Il candidato sindaco, Michele Lacci, della Lista del centrosinistra 'DemocraticaMente' spiega, in breve ma con concretezza, alcune delle proposte che presenterà nel Programma Amministrativo 2014-2019 per costruire ed elaborare insieme ai cittadini l'Apricena che verrà.

Promuovere il Territorio di Apricena?

Riporteremo i Suoni In Cava, pubblicizzando la Pietra di Apricena durante la manifestazione con una nuova idea di festival musicale e culturale, che coinvolga l'intera Città e i settori produttivi nell'organizzazione."

Gestione dei rifiuti?

"Il riciclaggio dei rifiuti consente importanti risparmi di energia e di materie prime. Anche il conferimento in discarica tradizionale dell'umido risulta uno spreco, poiché può essere utilizzato per produrre compost. Sensibilizzeremo i cittadini sul tema della raccolta differenziata per incentivarne l'aumento percentuale, il rispetto dell'ambiente e la riduzione della TARES per tutti. Proporremo l'apertura di un Centro di Compostaggio e del RAEE Parking, progetti che renderanno possibile e concreto lo sviluppo occupazionale ad Apricena."

Costi della Politica?

"In un momento di crisi come questo, la politica deve essere d'esempio per tutti. Il primo anno rinunceremo totalmente alle indennità previste. Alla prima riunione della mia Giunta dimezzeremo le indennità eccessivamente elevate che Potenza ha assegnato per i successivi anni di legislatura e aboliremo lo Staff del Sindaco, risparmiando denaro pubblico utile per fare investimenti in favore dei cittadini."

Aiuti alle famiglie?

"Promozione del Microcredito. L'amministrazione ha il dovere di far fronte alle necessità dei cittadini ridistribuendo ricchezza e dignità alle famiglie. Noi proponiamo il Microcredito ai nuclei familiari: un modo per sostituire l'assistenzialismo puro, tramite un prestito a tasso zero con fondi comunali che recupereremo dalla riduzione delle indennità di Giunta e dall'abolizione dello Staff del Sindaco."

Riqualificazione degli immobili pubblici inutilizzati?

"L'ex carcere diventerà un incubatore d'impresa. Abbiamo ideato un progetto di riqualificazione dell'area, dando spazi gratuiti a chi vuole investire per l'apertura di nuove attività."

Tutela dell'ambiente?

"Apricena è una città ch ha sempre avuto un bacino industriale e artigianale sviluppato. Ciò ha comportato il fluente utilizzo di grandi mezzi di trasporto e dell'utilizzo di vari materiali. E' sotto l'occhi di tutti che, spesso, le nostre campagne sono oggetto di scarico abusivo di rifiuti. Abbiamo la necessità di istituire una Commissione per il Controllo Ambientale di questi ed altri annosi avvenimenti che possono danneggiare il nostro bellissimo ecosistema."

Una casa per tutti?

"Le giovani coppie e le famiglie in difficoltà hanno il problema di cercare casa. Andremo in contro alle loro richieste, recuperando le abitazioni del centro storico, tramite fondi comunali, e chiedendo in cambio un patto sociale tra Amministrazioni e proprietari che garantisca canoni di affitto equi per rispondere all'esigenza casa."

Promuovere il territorio di Apricena?

"La Bandiera Arancione è il marchio di qualità turistico-ambientale del Touring Club Italiano rivolto alle piccole località dell'entroterra che si distinguono per un'offerta di eccellenza e un'accoglienza di qualità. Il Programma territoriale Bandiere Arancioni promuove la conoscenza di luoghi poco conosciuti e di grande pregio che stimola il viaggiatore a visitare questi luoghi assaporandoli, ma al tempo stesso avendone cura proprio perché preziosi. Noi sponsorizziamo Apricena come Città delle Qualità e della Cultura con la Bandiera Arancione."

"In questi giorni incontro molti cittadini: operai, giovani, donne, impiegati, pensionati ed imprenditori della nostra realtà. Ognuno di loro mi mostra la propria delusione verso la politica. Ognuno di loro ha smesso di sognare in un futuro migliore. E' arrivato il momento di dire basta. Adesso tocca a noi dare una risposta concreta ai nostri concittadini, a noi il compito di riaccendere la luce della Speranza in loro. Lo faremo governando bene la Città e continuando a promuovere la Partecipazione Attiva dei cittadini alla vita amministrative, per raccogliere dalle loro richieste le giuste proposte per rendere funzionale la nostra azione. Apricena deve diventare un posto sempre più bello dove poter vivere, se non addirittura il più bello di tutti", la conclusione del Candidato Sindaco Michele Lacci.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lacci: “Apricena ha molte potenzialità per crescere, lo faremo insieme ai cittadini”

FoggiaToday è in caricamento