Venerdì, 12 Luglio 2024
Politica

Intervista a Dario Petrone, il candidato alla Camera di ’10 volte Meglio’

Sicurezza, Infrastrutture, legalità, sviluppo, sanità e altri temi affrontati dalla candidato di ’10 volte meglio’ alla Camera nel collegio uninominale Foggia-Gargano, Dario Petrone

Il tema principale che attanaglia il territorio è certamente quello della sicurezza, che tiene dentro diverse grandi questioni. Come si interviene (nel breve e nel lungo periodo) e quali azioni concrete per rimuovere drammatiche vergogne che insistono attorno a noi quali Cara (con annessa pista) e Gran Ghetto (in via di ripopolamento). Misure straordinarie per il quartiere ferrovia?

La sicurezza, ultimamente, è spesso associata all'immigrazione. Si tratta di un tema molto caldo, in Italia e anche nella nostra città. Sono tante le persone che arrivano nella nostra terra e il primo passo, per far sì che ciò non sia un problema, è l'inclusione. La concessione di un permesso di soggiorno temporaneo agli immigrati, consentirebbe di avere il tempo di trovare un impiego, senza, però, gravare a tempo indeterminato sulla società. Sicuramente potrebbero trovare delle difficoltà di inserimento, dovute alla lingua o alla sensazione di "isolamento" che si può provare quando si arriva in un Paese nuovo. Ed è qui che deve intervenire lo Stato, che deve valorizzare le doti dei cittadini stranieri, mettendoli nella condizione di poter lavorare. Un esempio pratico? Un cittadino africano, nella maggior parte dei casi, conosce due lingue, inglese e francese. Dando la possibilità di aprire dei call center, "tax free",  si configurerebbe una situazione congeniale al cittadino straniero, incentivando, contemporaneamente, l'economia cittadina, tramite gli affitti e le tasse. Contestualmente sono, comunque, necessari anche dei corsi di italiano e di educazione civica che possano inserirlo pian piano nella società. Ogni persona deve essere trasformata in una risorsa, non in un peso.

Infrastrutture. E’ notorio il gap per ciò che concerne la mobilità. Quale priorità: strade o aeroporto? (Scegliere una delle due). Sulla scelta fatta, come si interviene?

Tra le due opzioni sono assolutamente certo dell'importanza di rendere funzionale l'aeroporto, che rappresenterebbe un incremento notevole del turismo (soprattutto quello "fuori stagione"), ma anche degli investimenti connessi ad una struttura aeroportuale funzionante. Per fa sì che ciò accada, bisogna aprire gli orizzonti anche ad una soluzione privata. In tanti hanno ostacolato questo progetto negli anni, e se l'aiuto non arriva dalle istituzioni, bisogna ricorrere al capitale privato, perché è un aspetto che non possiamo più sottovalutare.

Legalità, macrotema:  una cosa tangibile che faresti

La legalità può abbracciare tanti ambiti, dalla criminalità alla corruzione. Alla base di tutto, però, c'è l'educazione. Nella società odierna, molto spesso, i ragazzi entrano in contatto con realtà negative quando sono ancora troppo giovani e, quindi, facilmente influenzabili. Riqualificando le tante aree sportive e non, ormai in disuso (per esempio la pista di pattinaggio di Pantanella o le strutture sportive nel quartiere Candelaro), e trasformandole in centri formativi dove i ragazzi possono trascorrere il loro tempo in modo costruttivo, si ridurrebbero notevolmente le situazioni a rischio. Ovviamente questo non basta. E' necessario un maggior controllo da parte delle forze dell'ordine, per rendere più sicure le strade della città, perché, attualmente, si vive in un clima di paura. Il tema della corruzione, poi, è molto complesso da affrontare, ma, a mio parere, le pene dovrebbero essere inasprite, andando oltre la legge Severino e ampliando il concetto di whistleblower.

Crescita del territorio: una proposta concreta di intervento su una porzione di tessuto economico (a scelta)

Di proposte per la crescita economica del territorio ce ne sono molteplici. Ne indico schematicamente alcune, quelle che ritengo più rilevanti: trasformazione dei prodotti agricoli in prodotti agroalimentari da filiera corta, incentivazione del mercato delle energie rinnovabili (a patto che le utilities paghino le royalties), inserimento di Manfredonia nelle tratte commerciali portuali e, in particolare, nel mercato delle commodities, spingendo le nuove aziende, che stanno nascendo nei Paesi che si trovano "di fronte" a noi grazie a delle politiche di riduzione delle tasse, a rifornirsi proprio dal nostro porto, reindustrializzazione del polo di Foggia, studi di sistema per l'implementazione del turismo "fuori stagione" a Foggia, sul Gargano, ma anche in luoghi di interesse storico come Lucera e Troia, maggiore specializzazione nell'efficienza energetica, un ramo che esploderà nei prossimi 6/7 anni, con un potenziale mercato di 70 miliardi di euro

La 1’ istanza da portare a Roma

Il primo punto da affrontare è, sicuramente, la disoccupazione giovanile, perché è proprio dai giovani che dobbiamo ripartire

Parco del Gargano: potenzialità dell’area e profilo per la presidenza. Un tecnico, un politico o un luminare/professore?

Senza dubbio un tecnico, che abbia le competenze per sfruttare le potenzialità di questa meravigliosa riserva naturale, senza far prevalere i propri interessi

Sanità: quale il problema più urgente e come si interviene (uno soltanto)

Ridurre, e poi eliminare del tutto, la migrazione sanitaria, offrendo ai pazienti tutto ciò di cui hanno bisogno. Serve, quindi, un miglioramento ed una riqualificazione delle strutture esistenti, anche tramite investimenti privati

Tra i temi entrati nell’agenda della campagna elettorale c’è anche la prostituzione, non fosse altro per la tangibilità del problema sui territori e nelle città. Dal momento che le sole ordinanze sindacali hanno mostrato tutti i loro limiti, quali proposte per arginare il fenomeno?

A questo proposito la soluzione è meno complicata di quello che sembra, perché aumentando i controlli si potrebbe diminuire notevolmente la portata del fenomeno, anche grazie a delle pene più severe per i caporali della prostituzione. 

Tra i grandi temi che dividono il Paese vi sono: la legalizzazione della cannabis e lo ius soli. Si – no? (una risposta per entrambe le questioni)

Cannabis: per uso terapeutico, come nel caso dell'easy joint, sì. Ius Soli: Sì.

Un progetto per Foggia città (una cosa nuova)

Aprire il secondo impianto in Italia di riciclaggio di materiali preziosi, identificati con l'acronimo RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Tecniche ed Elettroniche). Stiamo parlando di una tecnologia in via di sviluppo, nell'ambito della quale si potrebbe realizzare il secondo stabilimento in Italia in via sperimentale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intervista a Dario Petrone, il candidato alla Camera di ’10 volte Meglio’
FoggiaToday è in caricamento