Quale futuro per il centro di riabilitazione 'Cesarano' di Manfredonia? Gatta pungola Emiliano

Giandiego Gatta: "Emiliano chiarisca: se continuerà a non dare risposte, saremo legittimati a ritenere che il presidente della Giunta voglia decretarne la chiusura, con un ulteriore schiaffo alla popolazione"

Giandiego Gatta

"Una realtà socio-assistenziale che ha rappresentato un vanto per Manfredonia e per l'intero territorio, oggi abbandonata a se stessa con pregiudizio per la continuità dell’intervento riabilitativo e dei risultati finora conseguiti"

Si esprime così il vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta, rispetto al Centro di Riabilitazione 'A. Cesarano', sul quale ha già presentato, lo scorso dicembre, un'interrogazione diretta al presidente-assessore alla Sanità, Michele Emiliano, senza ricevere risposta.

"Ho ritenuto, quindi, di presentarne un'altra, suonando la sveglia al presidente che, ultimamente, è in altre faccende affaccendato", spiega. "Una struttura - prosegue- che attualmente eroga il servizio riabilitativo a circa 200 utenti e che, nonostante questo, si sta spegnendo silenziosamente per una gravissima carenza di personale che impedisce di far fronte alle numerosissime richieste dell'utenza".

Continua Gatta: "Alcune prestazioni, infatti, come la logopedia, non potranno più essere effettuate perché le due unità professionali a breve andranno in pensione e non si sa quando e se verranno sostituite. Non vorremmo che la volontà di qualcuno fosse orientata all'esternalizzazione del servizio, quando invece si potrebbe potenziare il personale interno e consentire, così, il normale ed efficiente prosieguo delle attività".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Mi auguro - conclude Gatta - che Emiliano chiarisca la sua volontà per il futuro: se continuerà a non dare risposte, saremo legittimati a ritenere che il presidente della Giunta  voglia decretarne la chiusura, con un ulteriore schiaffo alla popolazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento