menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Incendio di via Castelluccio domato

Incendio di via Castelluccio domato

Incendio via Castelluccio, Iaccarino: “Al danno subito non si aggiunga la beffa”

Il consigliere comunale di Foggia pone l'attenzione sulla cosiddetta 'area rossa' e chiede di offrire rassicurazioni agli agricoltori e allevatori

Leonardo Iaccarino, consigliere comunale d’opposizione di Foggia, interviene in merito all’incendio divampato giorni fa in via Castelluccio in un’area di un imprenditore napoletano già sottoposta a sequestro giudiziario lo scorso 19 aprile 2017

“L'incendio divampato il 24 maggio e che ha colpito l'intera zona del Salice Vecchio, Borgo Segezia e Posta Conca, porta con sé tutte le legittime preoccupazioni dei residenti dell'area interessata. Oltre l'ordinanza sindacale, oltre il monitoraggio dell'Arpa, ciò che rivendica la comunità cittadina è giustizia! Bene ha fatto l'amministrazione comunale nel costituirsi parte civile ma tanto e tanto altro ancora bisogna fare. Innanzitutto bisogna attenzionare la cosiddetta "area rossa" offrendo rassicurazioni agli agricoltori e allevatori ed il tutto va fatto solo se vi è sinergia tra i vari organi istituzionali. 

Chiederò formalmente al Sindaco di Foggia di convocare nell' immediato un tavolo tecnico invitando l'assessore all'agricoltura della Regione Puglia. In questa fase non bisogna lasciare sole le centinaia di famiglie che aspettano legittimamente risposte e che potrebbero veder vanificare i loro sacrifici che portano radici decennali e che si tramandano di generazione in generazione. 

Bisogna attivare al più presto la macchina organizzativa che porti ad analizzare terreni, colture e bestiame, potenzialmente contaminati dal devastante incendio. Questo appello ha bisogno di ascolto affinché al danno subito non si aggiunga la beffa” (TUTTO SULL'INCENDIO)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento