Politica

Il Nuovo Centrodestra foggiano perde i pezzi. Gli Innovatori: “Noi indipendenti”

Lo dichiara il presidente del circolo politico Innovatori, Raffaele Di Mauro. Dopo il 'Caso Mari', l'NCD paga a caro prezzo la scelta dei candidati al Consiglio provinciale

Gli Innovatori di Raffaele Di Mauro e di Ilaria Mari salutano il Nuovo Centrodestra e si dichiarano indipendenti. La notizia arriva all’indomani del consiglio direttivo del circolo foggiano, che dopo aver masticato amaro per il ‘Caso Mari’, questa volta sembra non aver digerito la scelta dei candidati al Consiglio provinciale dell’NCD.

Così il presidente Raffaele Di Mauro del circolo Innovatori:

CANDIDATI PROVINCIALI 2014. "Abbiamo appreso solo dalla stampa i nomi dei candidati al Consiglio provinciale del Nuovo Centrodestra, notando che non vi sono candidati della città di Foggia. Nel chiederci quale sia il  motivo dell'esclusione dei consiglieri del capoluogo dalla possibilità di concorrere alla carica di  consigliere provinciale dopo aver portato lustro al partito nella recente campagna elettorale, notiamo con dispiacere che è mancato del tutto il coinvolgimento degli "Innovatori" in questa scelta.

PARTITO NON HA BISOGNO DI NOI. Dobbiamo pensare dunque che Ncd non ha bisogno di noi. Non ha bisogno di un gruppo  giovane e con giovani idee, non ha bisogno di un impegno che ha portato in Consiglio la prima  eletta del partito, non ha bisogno di capacità organizzative dimostrate. Ci aspettavamo che dopo gli  accadimenti pre-estivi il buon senso prevalesse e l'arte della mediazione politica avesse la meglio sulla contrapposizione fra storie e provenienze diverse. Dobbiamo prendere atto che ciò non è stato possibile.

LE SCELTE. Responsabilmente non ci eravamo opposti alla scelta di Luigi Fusco quale capogruppo perché quella era stata la scelta del gruppo consiliare. Responsabilmente nulla abbiamo detto sull'ingresso di un assessore esterno in Giunta benché il metodo proposto dal partito non prevedesse figure esterne alla lista. Nulla abbiamo eccepito sulla composizione delle commissioni consiliari in virtù di quella tanto ricercata conciliazione e riappacificazione. Almeno su elezioni provinciali e manifestazione di partito pensavamo che il buon senso portasse a concordare con una parte - come dimostrano i fatti! - importante come la nostra.

LA DICHIARAZIONE D’INDIPENDENZA. Dobbiamo dunque prendere atto di ciò e alla luce della direzione che il Ncd in maniera definitiva ha deciso di prendere, sempre e solo per quel senso di responsabilità nei confronti del partito, che riteniamo un'istituzione nell'ambito politico, siamo tenuti a dichiararci indipendenti. Da oggi il circolo politico "Innovatori" non sarà più targato Ncd.

LA DECISIONE. È stato deciso durante l'ultimo consiglio direttivo del circolo e lo consideriamo un gesto di educazione politica e di responsabilità nei confronti di chi ha votato per gli "Innovatori" pur senza provare alcun affetto per il Nuovo Centrodestra. La nostra storia e le nostre idee sono di centrodestra e senza ombra di dubbio è a centrodestra che continueremo la nostra azione politica nel solco dell'indipendenza e tenendo conto solo e soltanto del bene comune e delle istanze che ci verranno poste dai cittadini.

IL PROGETTO NCD. Per primi abbiamo creduto nel progetto Ncd. Lo abbiamo rappresentato ad amici ed elettori, per mesi, quale novità nel panorama politico italiano, ma alla luce degli sviluppi così non è stato. I vertici nazionali e regionali sono stati ampiamente informati sulla strada che a livello locale man mano veniva scelta, strada che da tempo non ci ritrovava concordi.

LE DELUSIONI E IL FUTURO. La passione e il credere di poter dare un'impronta di novità importante in questo partito, unita alla responsabilità, ci hanno fatto attendere e sperare che intelligenze diverse potessero unirsi per crescere, ma non vi è stato modo. Il nostro impegno da oggi sarà certamente maggiore nel massimo rispetto di quanti continueranno un percorso che non sarà più il nostro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Nuovo Centrodestra foggiano perde i pezzi. Gli Innovatori: “Noi indipendenti”

FoggiaToday è in caricamento