Inizio anno scolastico 2011-2012: gli auguri della Provincia e del Comune di Foggia

Morlino: "La scuola è, dopo la famiglia, il luogo più importante dove si formano i protagonisti della nostra futura comunità. Ecco perché dobbiamo continuare a rivolgere alle scuole la massima attenzione e disponibilità”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Si torna tra i banchi di scuola. Per gli studenti foggiani la prima campanella ufficiale è già suonata. Non potevano mancare gli auguri del presidente Pepe, dell'assessore provinciale Billa Consiglio e comunale e dell'assessore comunale Matteo Morlino.

"Il valore del sapere, la funzione dell’istruzione, della formazione e della ricerca sono un investimento strategico sul futuro del nostro Paese e della nostra comunità provinciale. Il ruolo della scuola, specie in questa fase di crisi economica, è la leva per costruire una prospettiva migliore, per dare respiro alla voglia e all’aspirazione di cambiamento che i nostri ragazzi e le nostre giovani generazioni manifestano e per le quali si impegnano ogni giorno. L’apertura dell’anno scolastico 2011-2012, dunque, va affrontata con passione, entusiasmo, ottimismo. Il ritorno o l’arrivo per la prima volta tra i banchi di licei, istituti tecnici e professionali sono lo strumento per provare a scrivere una storia nuova, in cui gli studenti siano i protagonisti assoluti. A loro va il nostro pensiero mentre le scuole riaprono i battenti, mentre le famiglie spesso compiono sacrifici e sforzi per l’acquisto di libri e materiali di testo. Nella loro speranza di un domani migliore noi riversiamo le nostre aspettative e a questo traguardo noi leghiamo ogni nostro sforzo istituzionale affinché l’offerta didattica possa essere sempre più ricca e moderna, sempre più aderente ad una società che cambia e all’altezza del confronto con quella degli altri Paesi europei. Alla scuola spetta infatti il compito di formare la classe dirigente ed i cittadini del domani. Ed attorno al successo della «sfida formativa» si gioca la partita più importante per l’Italia, la Puglia e la Capitanata. Una partita che è insieme culturale e civica, che riguarda i saperi ed i valori. Oggi più che mai si avverte con forza l’urgenza e la necessità che la scuola non sia soltanto il luogo in cui si formano le menti ma anche l’inizio della definizione di una coscienza civica. In cui l’educazione al bello si coniughi con il rispetto della legalità, con la responsabilità civica, con la nascita di una matura cultura dei diritti e dei doveri. Studenti e docenti, ragazzi e professori devono quindi camminare assieme, senza confondere i ruoli ma vivendo la consapevolezza che la scuola è chiamata ad una «missione» educativa oltre che istruttiva. scuola_1_original-2

Il compito della Provincia di Foggia è quello di essere accanto alle scuole e ai loro studenti. Di seguirli in modo presente nell’accoglimento delle loro istanze, di intervenire per prevenire e risolvere ogni tipo di problema di natura infrastrutturale, di farsi promotrice ed organizzatrice di momenti di dibattito e di riflessione culturale, di cooperare attivamente alla possibilità di arricchire questo patrimonio attraverso la partecipazione a progetti regionali, nazionali, comunitari. Il dialogo e la partecipazione saranno così, ancora una volta, le parole d’ordine di un Ente che è parte di questo percorso e che ambisce a dar vita ad una «rete» virtuosa di intese e sinergie.Ai ragazzi chiediamo di aiutarci, sostenerci e, ove necessario, pungolarci attraverso i loro organi di rappresentanza, su tutti la Consulta Provinciale degli Studenti, con la quale negli anni passati abbiamo sviluppato un rapporto di collaborazione dal quale sono scaturite ottime iniziative. Allo stesso tempo, però, chiediamo loro di dimostrare di essere dalla nostra parte, attraverso quei piccoli gesti dal grande valore simbolico come il rispetto per gli arredi scolastici e, di conseguenza, per i beni pubblici.Auguriamo dunque a tutti, ai ragazzi che si apprestano a iniziare un nuovo anno scolastico, alle loro famiglie, ai docenti e a tutto il personale operante del mondo della scuola il nostro più sincero augurio di buon lavoro, nella certezza che tutti – indistintamente – sapranno affrontare l’anno che sta per cominciare con la consapevolezza dell’importanza del compito e della «missione» cui sono chiamati. Buon anno a tutti".

La scuola come luogo di formazione ma anche di aggregazione sociale. All’avvio del nuovo anno scolastico sarò lieto di rinnovare a tutti gli studenti foggiani i migliori auguri, anche a nome del sindaco di Foggia e di tutta l’Amministrazione comunale, per la continuazione di un percorso di crescita e di esperienza. La scuola è, dopo la famiglia, il luogo più importante, continua l’assessore all’Istruzione Morlino, dove si formano i protagonisti della nostra futura comunità. Ecco perché dobbiamo continuare a rivolgere alle scuole la massima attenzione e disponibilità”.

GLI AUGURI DI GIANNI MONGELLI

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento