Giostra per bambini incendiata a Monte Sant'Angelo: "Danneggiato imprenditore e immagine della città"

Lo sdegno e la preoccupazione del Consiglio comunale

La giostra incendiata a Monte Sant'Angelo

Il Consiglio comunale di Monte Sant’Angelo esprime sdegno e preoccupazione per l’incendio che nella notte tra venerdì e sabato ha distrutto la giostra dei bambini a Monte Sant’Angelo. Un gravissimo episodio sul quale proseguono le indagini degli inquirenti, che hanno acquisito le telecamere comunali per risalire al o ai suoi autori

Incendio giostra, la posizione del Consiglio comunale di Monte Sant’Angelo

"Di fronte al disprezzo “per tale gesto”, si deve unire una concreta e fattiva indignazione che stigmatizzi, condanni ed educhi alla convivenza civile e democratica e al rispetto del lavoro, delle cose e della vita. L’incendio di origine dolosa è qualcosa di molto grave, un serio attentato a chi vuole far crescere questa comunità, poiché in questo modo non si colpisce solo l’imprenditore, ma l’immagine dell’intera collettività.

La nostra condanna, infatti, come comunità è ancor più forte di fronte a un gesto che colpisce un’encomiabile volontà di intraprendere e condurre un’attività economica in un momento di grande crisi. Alla preoccupazione che simili atti generano, si è subito unita la solidarietà di tutta la comunità nei confronti dell’imprenditore, perché il nostro Paese merita di essere vissuto, amato, ma soprattutto merita di essere libero"

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla Statale 16: violento impatto tra un'auto e un tir, c'è una vittima

  • Musica d'estate in Capitanata: tutti i concerti a Foggia e in provincia

  • Shock a Milano, foggiana rifiutata da una "salviniana razzista" "Non ti affitto casa perché sei del Sud" (Audio)

  • Foggiana rifiutata, milanese "razzista e salviniana" ritratta: "Colpa della menopausa, disposta ad affittarle casa senza cauzione"

  • Milanese nega affitto a ragazza foggiana: "Sono razzista e leghista". Salvini : "È una cretina"

  • Neonato morto a Foggia, famiglia chiede 1,7 milioni ai Riuniti. Gli avvocati: "Cause non ascrivibili ai sanitari dell'ospedale"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento