Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

Incendi e furti, Sel: “C’è chi non vuole che questa città cresca”

Atti intimidatori al mercato di via Pinto e furto attrezzature verde pubblico “segnale di latente e subdolo avvertimento per chiunque voglia far ripartire la nostra città”

Il Gruppo consiliare di Sinistra Ecologia e Libertà esce dal silenzio di una politica oramai passiva di fronte alla quotidianità degli eventi malavitosi che si perpetuano drammaticamente in città per esprimere tutto il suo sdegno. Esiste una parte, per fortuna minoritaria, di foggiani che non vogliono che questa città cresca, fa di tutto per affossare nel terrore il desiderio di chi vorrebbe Foggia città dignitosamente al pari delle migliori realtà urbane.

L'altro giorno il mercato di viale Pinto, ieri il magazzino della società che dovrà gestire il verde derubato delle attrezzature. Un segnale di latente e subdolo avvertimento per chiunque voglia far ripartire la nostra città.  

Il Gruppo consiliare di Sel chiede al Prefetto, a tutte le Forze preposte al controllo, alle associazione, di unirsi in un comitato per la sicurezza per la città di Foggia. Se esiste una sola via percorribile per riportare vivibilità in questo territorio, questa va percorsa con la consapevolezza che c'è una città migliore che aspetta con ansia di potersi liberamente esprimere.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendi e furti, Sel: “C’è chi non vuole che questa città cresca”

FoggiaToday è in caricamento