rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Politica

Orgoglio socialista in Capitanata: il nuovo corso riparte tra storia, idee e giovani risorse

Alla presenza della portavoce nazionale Maria Pisani, è stato ribadito il no al centrodestra. Presenti Michele Santarelli, Leonardo De Santis, Luigi Iorio e il segretario della federazione giovanile Daniele Cocca

E’ stata inaugurata sabato mattina in via Ernesto Petrone a Foggia, alla presenza della portavoce nazionale del PSI Maria Pisani, la nuova sede della federazione di Capitanata. Erano presenti il segretario provinciale Michele Santarelli, del capoluogo Leonardo De Santis, il componente della segreteria nazionale Luigi Iorio e tanti socialisti giunti da più parti della provincia.

Michele Santarelli ha delineato le linee di indirizzo politico e programmatico del PSI foggiano rivendicando l’identità socialista e la forza delle idee e delle proposte riformiste nel solco del centrosinistra. Il segretario cittadino, De Santis ha indicato il contenitore socialista di Foggia come un laboratorio aperto, in cui confrontarsi, ascoltarsi, dialogare con le forze politiche ma soprattutto con i cittadini che vogliono capire la politica, incidere sui problemi e ritrovare l’orgoglio di una appartenenza politica. La collegialità guiderà le decisioni e le scelte per una attiva presenza socialista, che dovrà essere incisiva sia nelle amministrazioni comunali, sia in Regione, sia nelle istituzioni democratiche nazionali. Luigi Iorio ha fotografato l’attualità politica nella prospettiva di una presenza identitaria socialista possibile nelle coalizioni che la nuova legge elettorale impone. Unanime il no al centrodestra, pericoloso per le derive estremiste già evidenti, e il no alla demagogia del populismo dei cinquestelle, pericolosa per il qualunquismo ideologico e la mancanza di capacità di governo già dimostrata nei territori da loro amministrati.

FOTO | Inaugurata la sede del PSI a Foggia

Il segretario della federazione giovanile, Daniele Cocca, ha portato il saluto e l’impegno dei giovani socialisti della Capitanata per essere parte operativa dei processi di cambiamento delle prospettive di futuro del territorio, con una solida formazione politica in un orizzonte europeo. La portavoce socialista Maria Pisani ha concluso l’incontro sottolineando il lavoro politico dei socialisti, concretizzatosi con proposte ed emendamenti accolti all’interno della coalizione di governo per importanti provvedimenti, non ultima la legge di bilancio. E lo sguardo costantemente rivolto ai giovani, considerati una risorsa e non certo un problema. Un discorso incisivo e articolato che non ha tralasciato nulla sia delle lotte per i diritti civili, delle riforme da portare a termine per il lavoro, per il reddito, per la tutela della salute e dell’ambiente, sia degli impegni che attendono i socialisti come cittadini europei, sia delle difese da tenere sempre alte per sostenere la democrazia, conquistata dai padri costituenti e ora messa in discussione dall’antipolitica, dall’indifferenza, dall’astensionismo e da risorgenti forme di fascismo che attentano alle coscienze ed alle libertà personali e collettive. L’augurio di buon lavoro ed un brindisi beneaugurante hanno concluso l’incontro di socialisti, giovani e meno giovani, che hanno ritrovato orgoglio e passione politica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orgoglio socialista in Capitanata: il nuovo corso riparte tra storia, idee e giovani risorse

FoggiaToday è in caricamento