Luigi Miranda inaugura il suo comitato: "Nostra lista, vero rinnovamento per la città"

Più di 400 persone, presenti all'inaugurazione della prima sede elettorale, sita nei locali di Via Tugini (ex Kandinsky). Rifiuti, Gino Lisa, Teatro Giordano e Cultura, i temi affrontati durante l'incontro

Erano circa quattrocento i cittadini che hanno preso parte ieri all’inaugurazione della prima sede elettorale della lista 'Miranda Sindaco', nei locali di via Tugini 44 (ex Kandinsky).

A fare gli onori di casa e a presentare i punti programmatici della campagna elettorale è stato il candidato sindaco, avvocato Luigi Miranda, che ha detto: “La nostra lista civica rappresenta il vero rinnovamento per la città, noi siamo l’unica forza davvero nuova, non avrei mai immaginato che i cittadini rispondessero con così tanto entusiasmo, tutto ciò è la conferma che il lavoro paga! - E continua - Questo progetto non è frutto dell’improvvisazione ma di un impegno serio partito ormai 10 anni fa con l’Associazione Qualità della Vita, che io ho l’onore di presiedere, oltre che di un’esperienza mia personale nei banchi dell’opposizione che dura da 5 anni, in una delle consiliature più difficili della storia di Foggia. La lista ‘Miranda Sindaco’ è composta da 32 uomini e donne che hanno capito che stare alla finestra a guardare non basta, che bisogna impegnarsi in prima linea e che l’onestà è alla base di questo percorso di cambiamento, per riscoprire l’orgoglio di essere foggiani!”.

Miranda è tornato quindi su temi importanti e determinanti per il destino della città, temi sui quali si è già battuto con l’AQV e sui quali certamente tornerà a battersi in caso della sua elezione, questioni determinanti come la corretta gestione dei rifiuti: “Un esempio eclatante di mala gestio della politica, che ha inflitto ai cittadini una delle più alte tassazioni soprattutto a causa della mancata raccolta differenziata”, e ancora la sosta tariffata, una vera e propria tassa celata sotto il provvedimento del riordino del traffico, che è servita solo a rimpinguare le tasche di Comune e Ataf.

Ancora una volta Miranda ha fatto riferimento alla scottante questione dell’aeroporto Gino Lisa e ha detto: “Dobbiamo guardare con grande attenzione alle enormi potenzialità della nostra città, noi siamo epicentro di gran parte del Mezzogiorno d’Italia. L’aeroporto Gino Lisa ha sempre avuto, sin dal periodo bellico, un ruolo fondamentale, e durante gli anni di gestione della Darwin Airlines i voli hanno registrato una percentuale di riempimento del 65%! La Regione sta mettendo a serio rischio i 16 milioni di fondi Fas già stanziati per l’allungamento della pista, inventandosi infrazioni di vario genere. Il nostro aeroporto non può perdere questa opportunità, noi siamo un punto strategico geografico ed economico, e il Gino Lisa potrebbe essere un ottimo volano per l'economia cittadina, e creerebbe centinaia di posti lavoro!”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E poi ancora lo sport, gli spazi della cultura, quel Teatro Giordano chiuso da troppo tempo, il Mediterraneo letteralmente cannibalizzato, e le strutture sportive che non sono più atte ad accogliere le squadre di casa nostra che ci hanno onorato del raggiungimento di alte categorie. “La nostra città sogna – ha concluso Miranda – sogna di vivere in una città NORMALE, dove il verde pubblico sia curato sempre, dove la villa comunale e il viale della stazione non siano più ricettacolo di spaccio e di prostituzione a qualsiasi ora del giorno e della notte. Noi abbiamo il dovere di credere di essere in grado di cambiare le cose, i cittadini devono darci la forza di cambiare le cose!”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento