Marasco torna a bacchettare l'amministrazione: “Bene il CNR ma è tempo di governare programmando”

L'esponente del centro-sinistra: “Questa 'conquista' va tutelata sia pianificando i servizi in quell’area, sia evitando di mettere tra i piedi del CNR attività fumose o velleitarie che non servono all’agricoltura e all’agro-alimentare"

Augusto Marasco

Augusto Marasco torna a bacchettare l’Amministrazione comunale e lo fa a margine dell’inaugurazione del Distretto Agroalimentare di Foggia. Il consigliere comunale non ha dubbi: “La riserva delle cose da inaugurare sta per esaurirsi. E’ ora di governare programmando e pianificando”. Ricordando “la centralità di questa “conquista” nelle strategie messe in atto negli anni precedenti e, in particolare, nel suo impegno di amministratore per mettere in sicurezza e rilanciare "un bene che stava per diventare l’ennesima cattedrale nel deserto” l'ex candidato sindaco del centrosinistra aggiunge: “L’inizio delle attività del Consiglio Nazionale delle Ricerche a Foggia è un fatto importantissimo per la città e per tutta la provincia”

Marasco ricorda come il centro servizi, nuovo di zecca e di attrezzature, sia stato esposto all’incuria, ai vandali e ai furti che, puntualmente, si sono verificati, gli ultimi appena qualche settimana fa, con l’ormai consueto strascico di spese e somme urgenze. "Non so se a queste circostanze sia dovuto il fatto che, tra le attività più sofisticate che il CNR prevedeva di svolgere a Foggia e oggetto della convenzione sottoscritta due anni fa, non sia più citata la banca del germoplasma dell’Istituto di Bioscienze e Biorisorse e di altre strutture che avrebbero dovuto occuparsi della conservazione della biodiversità microbica e vegetale, in particolare relative alla valorizzazione della cerealicoltura a livello regionale, nazionale e internazionale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il capogruppo de 'Il Pane e le Rose' aggiunge: “Di certo questa “conquista” va tutelata  sia pianificando e programmando i servizi in quell’area, sia evitando di mettere tra i piedi del CNR attività fumose o velleitarie che non servono all’agricoltura e all’agro-alimentare, settori che hanno bisogno di sostanza. Da Piazza Mercato al Teatro Giordano, da Campi Diomedei all’Orbitale, dalla raccolta differenziata all’imminente operatività del Terminal intermodale, passando per Parco San Felice e gli orti urbani al CEP, l’amministrazione in carica sta cogliendo i frutti della pianificazione e della programmazione che contrastava e derideva quando era opposizione, ma dopo aver giocato alla città dei selfies sarebbe ora di governare sul serio programmando servizi moderni e pianificando il futuro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento