A Cerignola nasce il centro che aiuta le donne vittime di violenza

Inaugurato ieri il Centro Antiviolenza 'Titina Cioffi' dell'Ambito di Cerignola. Le dichiarazioni dell'assessore alle Politiche Sociali, Rino Pezzano, dell'esponente di 'Federazione Civica', Ale Frisani, e del sindaco Metta

L'inaugurazione del Centro Antiviolenza

“Un momento che rimarrà nella storia della nostra città, ma anche un grande momento per il nostro territorio, per l’Ambito Territoriale di Cerignola”. Si esprime così l’assessore alle Politiche Sociali, nonché presidente del Coordinamento Istituzionale, Rino Pezzano, durante la cerimonia di inaugurazione del Centro Antiviolenza ‘Titina Cioffi’ dell’Ambito di Cerignola. “In queste settimane ho potuto constatare una solida sinergia istituzionale, ma questo è solo un punto di partenza rispetto ad un processo di cambiamento culturale e sociale che, grazie all’impegno di tutti, potrà essere realizzato all’interno della nostra comunità”.

L’assessore e vicesindaco prosegue: “La città di Cerignola può crescere nella misura in cui ciascuno ci mette del proprio e lavori in sinergia con l’altro. Questo è il messaggio che mi preme lanciare ed è il faro che ci deve guidare. Con l’inaugurazione del Centro Antiviolenza nella nostra città dobbiamo porci l’obiettivo di diventare il punto di riferimento non solo dell’Ambito Territoriale, che io ho l’onore di rappresentare, ma di tutta la provincia di Foggia”.

Rino Pezzano ha poi ringraziato tutti i dirigenti scolastici: “Sono convinto, infatti, che per la crescita di una comunità sia imprescindibile il ruolo della Scuola. E così come hanno accettato il mio invito, saranno anche al fianco delle istituzioni in un percorso già ben avviato verso lo sviluppo culturale della collettività cerignolana”

E aggiunto: “La mia riconoscenza poi va ai rappresentanti del Terzo Settore, i quali hanno dimostrato grande sensibilità rispetto al tema e ogni giorno mi affiancano in un difficile lavoro quotidiano, in un segmento di grande disagio come quello delle Politiche Sociali. Rivolgo un ringraziamento anche al direttore generale dell’Asl Vito Piazzolla per aver concesso l’utilizzo di un locale all’interno di un luogo, come quello dell’ex ospedale Tommaso Russo, già dedito all’attenzione verso i più deboli.

Il presidente del Coordinamento Istituzionale conclude: “Inoltre esprimo i miei complimenti alle allieve della scuola di danza ‘Scarpette Rosa’, guidate dalla maestra Maria Rosa Carretta, che hanno eseguito una bellissima coreografia, richiamando il colore rosso, il colore scelto per ricordare le vittime dei maltrattamenti e degli abusi”.

Queste le parole del capogruppo di Federazione Civica, Ale Frisani, “Non è un punto d’arrivo, ma un primo passo. Quello di ieri sera non deve rappresentare un semplice ‘taglio del nastro’, ma un vero e proprio momento di rottura con il passato, teso a costruire una rete istituzionale capace di offrire un servizio indispensabile sul territorio”.

Il consigliere comunale prosegue: “Finalmente possiamo dare una mano alle donne in difficoltà, ma soprattutto possiamo offrire loro gli strumenti per denunciare le violenze di cui spesso sono vittime, perché fino a questo momento se anche avessero voluto non avrebbero potuto avere il giusto supporto. Oggi finalmente potranno denunciare e soprattutto potranno trovare un valido sostegno”.

Frisani lancia l’appello alla collaborazione: “Spero che tutte le Cooperative, le Associazioni, i Dirigenti Scolastici presenti ieri sera proseguano unite in un percorso condiviso nel tempo e che si possa creare una forte sinergia con le Forze dell’Ordine. Il loro apporto può e deve diventare uno strumento per contrastare una piaga tanto diffusa sul territorio nazionale”.

Anche il sindaco Franco Metta  ha sottolineato l’importanza di “un altro tassello collocato per fronteggiare una emergenza sociale. Per dare futuro e speranza alle donne in difficoltà.  Per offrire a tutte loro un ascolto ed un aiuto concreto”. E aggiunto: “Sul “modello Cerignola” altri centri sorgeranno in Provincia di Foggia”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

Torna su
FoggiaToday è in caricamento