menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La biblioteca di Foggia

La biblioteca di Foggia

"Inaugurazione pre-elettorale" della biblioteca di Foggia. Gatta: "Provincia esclusa dalla gestione della governance"

Ieri l'inaugurazione della nuova biblioteca Magna Capitana di Foggia dopo i lavori della Regione Puglia. La replica e le precisazioni di Nicola Gatta: "In altre regioni la gestione è delegata alle province"

Il presidente della provincia di Foggia Nicola Gatta storce il naso rispetto "all'inaugurazione pre-elettorale" dei nuovi spazi della biblioteca provincia 'Magna Capitana' e chiarisce che il presidio culturale di viale Michelangelo è un bene provinciale e che la Regione è gestore temporaneo: "Sebbene nella convenzione stipulata tra la Provincia di Foggia e la Regione Puglia, “tutte le attività di progettazione, valorizzazione dei beni culturali e dei musei, biblioteche e pinacoteche della Provincia di Foggia devono seguire gli indirizzi della Cabina di Regia composta dall’assessore regionale alla Cultura e Turismo, che la presiede, dai presidenti delle Province di Foggia, Brindisi e Lecce e da un rappresentante dell’anci Regionale”, ad oggi - spiega Gatta - la Provincia di Foggia sarebbe in attesa di una convocazione per discutere su quale contributo apportare. "Una gestione condivisa della governance sarebbe oltre che rispettosa della convenzione, più opportuna per una fruizione ottimale dei servizi resi dal polo biblio-museale"

Ieri il governatore della Regione Michele Emiliano si era espresso così: "La biblioteca era stata sostanzialmente giustiziata, non stava più in piedi, La provincia non era in grado di gestirla. La regione l'ha acquisita, dopodiché abbiamo consolidato tutti i rapporti di lavoro, anzi, abbiamo rafforzato il personale. Poi oggi abbiamo completato una serie di lavori dotandola di nuovi dispositivi tecnologici. Quindi il lavoro incessante fatto in questa provincia in tutti questi anni evidentemente ci hanno portato oggi a una giornata di particolare soddisfazione e serenità"

Gatta sottolinea che la Provincia di Foggia continua a mantenere la proprietà degli immobili concessi in comodato d’uso gratuito, per un periodo di dieci anni, alla Regione Puglia. E che la Provincia continua il suo impegno per la sua biblioteca grazie anche al finanziamento di 2 milioni euro per il progetto 'community library'.

E ancora, "vale la pena far rilevare, altresì, che la Provincia ha investito molto nella cultura attraverso le donazioni e l’acquisizione di collezioni di antichi libri, manoscritti, giornali, manifesti, opuscoli e riviste, al fine di conservare la memoria storica e culturale da mettere a disposizione di tutti. Importante anche la sfida già avviata con l’informatizzazione dei servizi prestati all’utenza con l’ausilio delle nuove tecnologie nonché la digitalizzazione dei materiali"

Gatta conclude: "Tutte queste attività sono state interrotte a causa della scellerata riforma delle Province, ma in altre regioni, nonostante ciò, la gestione continua ad essere delegata alle province. Anche in Puglia, quando si vuole si cercano soluzioni adeguate, l’ex provincia oggi città metropolitana di Bari gestisce direttamente le biblioteche su delega regionale"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Attualità

Gestione dell'emergenza: la Puglia è ultima nella classifica di gradimento. Sui vaccini Emiliano "solleva Lopalco" e si affida a Lerario

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento