Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica Rignano Garganico

IMU sui terreni agricoli. Rignano Garganico si oppone: “Tassa ingiusta”

L'assessore all'Agricoltura, Giosuè Del Vecchio, ha convocato un'assemblea per motivare le ragioni che hanno spinto l'amministrazione comunale a chiederne l'esenzione del pagamento

Dal più piccolo centro del Gargano parte la protesta contro l'IMU sui terreni agricoli. A premere il piede sull'acceleratore e a chiederne l'esenzione al Governo centrale è l'assessore e vicensindaco all'Agricoltura, Giosuè Del Vecchio, che il 28 febbraio - presso la sala consiliare del municipio - presiederà un'assemblea alla quale sono stati invitati il presidente della provincia Francesco Miglio, i rappresentanti delle associazioni di categoria, il presidente del Parco, Stefano Pecorella, i sindaci dei comuni interessati e gli assessori regionali Di Gioia e Nardoni.

Il Consiglio comunale si è già espresso in tal senso, opponendosi a una tassa "ingiusta" che graverebbe pesantemente sull'economia locale, su un territorio ancora alle prese con le disastrose conseguenze dell'alluvione che ai primi di settembre 2014 colpì gravemente il promontorio del Gargano. Il suggestivo paese della Montagna del Sole si estende per circa 8900 ettari, di cui 3590 in zona montana – i cui terreni non produrrebbero alcun reddito, poiché incolti e abbandonati da circa mezzo secolo - e 4950 ettari in pianura - che non sarebbero serviti da un sistema di irrigazione. Inoltre, circa la metà, sarebbero a rischio allagamento.

Tra i proprietari dei terreni agricoli tassati c'è chi addirittura non ne rivendica la proprietà o chi da anni l'ha abbandonata per via delle disastrose condizioni in cui versano le strade. Il resto dei terreni - suddiviso in tanti piccoli appezzamenti - appartiene alla lunga schiera di pensionati che abitano la cittadina. Rignano Garganico è tra i 655 comuni parzialmente montani, dove dovranno pagare tutti, ad eccezione di coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali. Nel frattempo Del Vecchio e l’amministrazione comunale – in attesa della sentenza del Tar Lazio del 17 prossimo giugno – chiedono la sospensione dei pagamenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

IMU sui terreni agricoli. Rignano Garganico si oppone: “Tassa ingiusta”

FoggiaToday è in caricamento