Immigrati San Giovanni Rotondo, Lonigro e Sannicandro: “Parole Pompilio? Ribrezzo e imbarazzo”

“Ci associamo pertanto alle parole già espresse dall’Assessore Fabiano Amati, di cui condividiamo incredulità e stupore”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

COMUNICATO STAMPA LONIGRO-SANNICANDRO

"In relazione alle dichiarazioni del Sindaco di San Giovanni Rotondo, Luigi Pompilio, che si è detto contrario alla convenzione stipulata tra gli alberghi del centro garganico e la Protezione Civile della Regione Puglia in merito all’accoglienza temporanea dei cittadini provenienti dal nord africa, adducendo come motivazione la possibile presenza - tra i profughi che verrebbero ospitati nella città di Padre Pio - di eventuali cellule terroristiche, ci auguriamo che esse siano state rese in un momento di scarsa capacità di discernimento poiché l’insensibilità che rilevano dette dichiarazioni non possono in alcun modo conformarsi alle funzioni ed alla dignità che la carica di Sindaco di una qualsiasi cittadina italiana, esige.

In particolare ci provoca ribrezzo ed imbarazzo che per negare l’ospitalità ai migranti, molti dei quali - lo ricordiamo - sono esuli, si scomodino proprio le specificità di carattere religioso che rendono questo centro una meta di pellegrinaggio di rilevanza universale, quando a tutti è nota la caratteristica di ospitalità, accoglienza e tolleranza che contraddistingue invece l’impegno e l’attività di tanti cittadini di San Giovanni e delle tante associazioni di volontariato cattoliche e non, operanti sul territorio.  

Ci associamo pertanto alle parole già espresse dall’Assessore Fabiano Amati, di cui condividiamo incredulità e stupore."

 

Torna su
FoggiaToday è in caricamento