Il Prc chiede a Mongelli “Democrazia e Trasparenza”

“Sino a che questa situazione di illibertà non verrà rimossa, sino a che il sindaco non coinvolgerà, nell’elaborazione della politica comunale, tutte le forze politiche e sociali che l’hanno sostenuto in campagna elettorale, il partito della Rifondazione Comunista non si ritiene più vincolato ai patti di coalizione”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

"A tutto ci si abitua, meno che all’immondizia d’estate, e Foggia sta vivendo l’ennesima emergenza rifiuti degli ultimi due anni. Questa volta, a differenza di quanto sinora successo, è stata approvata la riorganizzazione di AMICA, e delle altre aziende partecipate, con lo scioglimento delle “partecipate derivate”, eredità della partitocrazia di cilibertiana memoria. Questa volta, per fortuna, abbiamo visto l’impegno della Regione Puglia che ha stanziato 500.000 euro per togliere l’immondizia dalle strade. Foggia non è stata lasciata sola.

In questa nuova condizione ci viene spontaneo formulare la domanda: qual è il piano straordinario per la pulizia della città’ e come si intende riportare la situazione alla normalità? E questo perché i piani di pulizia straordinari, sino ad oggi attuati, hanno dato risultati molto limitati nel tempo e nessuno ci ha mai detto quanto sono costati. Rifondazione Comunista ha più volte chiesto all’amministrazione comunale di avviare la raccolta differenziata con il sistema “porta a porta”, perché si esca dall’emergenza con soluzioni durature e rispettose dell’ambiente oltre che con soluzioni più economiche dello smaltimento in discarica o nell’inceneritore. Vogliamo ricordare che l’AMICA in questi anni non ha mai ottemperato al regolamento comunale per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti che prevede, nel rispetto della legge nazionale e regionale, la raccolta separata della frazione umida. Forse anche per questo, è stata fonte di sperpero di danaro della collettività e centro di potere partitocratico.

Analogamente per ATAF, che si dovrà occupare della mobilità sostenibile e di cui rivendichiamo la primogenitura, va posta la domanda: qual è la mobilità sostenibile che si vuole promuovere a Foggia? Non bastano i parcometri e i 5000 posti a pagamento per qualificare il servizio. Vogliamo sapere se e quando verranno avviati i posteggi di scambio con il sistema “Park and Ride”, se verranno implementate, e rimesse in sesto, le piste ciclabili, se verrà messa mano al senso di circolazione, ormai inadatto ai flussi di traffico,delle strade del centro, se verrà riattivata la stazione di rilevamento dell’inquinamento ambientale ora ridotta a pannello per affissioni. Vogliamo anche sapere come verrà coinvolta la Polizia Municipale nella prevenzione degli incidenti stradali stante la sua attuale inefficacia oltre che assenza, e questo nonostante il nuovo regolamento della Polizia Municipale

Vogliamo sapere, e vogliamo che questo sapere sia patrimonio della comunità. Siamo stanchi di chiedere, senza clamore, che  tutte le delibere e tutte le determine dirigenziali siano consultabili sul sito del comune perché oggi ne sono visibili solo i titoli, come se fossero affisse all’albo Pretorio nell’ingresso del comune, custodite sotto vetri chiusi a chiave.

Siamo stanchi perché ci ricordiamo che questa amministrazione è cominciata all’insegna della partecipazione, dei singoli cittadini e delle associazioni, ai momenti di elaborazione della politica comunale. Sino a che questa situazione di illibertà non verrà rimossa, sino a che il sindaco non coinvolgerà, nell’elaborazione della politica comunale, tutte le forze politiche e sociali che l’hanno sostenuto in campagna elettorale, il partito della Rifondazione Comunista non si ritiene più vincolato ai patti di coalizione. E’ una questione di democrazia e trasparenza su cui non siamo più disposti a transigere".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento