I ringraziamenti di Domenico Rizzi, sindaco di Zapponeta

"A più di 24 ore dalla chiusura dei seggi, dopo la conferma del il risultato elettorale che concretizza la libera e democratica scelta dei cittadini di Zapponeta di indicarmi alla guida della nuova amministrazione comunale, intendo esprimere la mia gratitudine a tutti coloro che mi hanno sostenuto nel corso di questa dura campagna elettorale ed a tutti i votanti.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Dichirazioni del sindaco di Zapponeta, Domenico Rizzi, all'indomani della sua elezione.

"A più di 24 ore dalla chiusura dei seggi, dopo la conferma del il risultato elettorale che concretizza la libera e democratica scelta dei cittadini di Zapponeta di indicarmi alla guida della nuova amministrazione comunale, intendo esprimere la mia gratitudine a tutti coloro che mi hanno sostenuto nel corso di questa dura campagna elettorale ed a tutti i votanti.

Quando le forze del centro sinistra - il PD, i Cristiani Uniti e Sel, il partito a cui appartengo - mi candidarono alla carica di Sindaco, ero perfettamente consapevole della responsabilità che amministrare la città di Zapponeta avrebbe comportato: una città ed un territorio che negli anni passati ha voluto quasi isolarsi, mancando diverse occasioni di sviluppo ed avvitandosi in una pericolosissima spirale di declino sociale, economico, politico da cui dovremo adesso tirarci fuori.

I zapponetani – ieri - hanno scelto inequivocabilmente di cambiare rotta. L’ampia partecipazione popolare (il 90 per cento degli elettori è andato a votare) manifesta come sia stata recepita quale importante e significativa - se non fondamentale – l’occasione di rinascita e di crescita rappresentata da queste elezioni amministrative e - premiando la nostra proposta politica ed il nostro programma - il popolo di Zapponeta dimostra quanto sia condivisa la speranza di iniziare un percorso diverso, di prendere parte ad un cambiamento radicale che sappia trasformare la pubblica amministrazione nei modi, nei tempi e nella qualità dei suoi interventi. Una amministrazione che avrà, fra le altre cose, la caratteristica di essere sempre al servizio di tutti, nessuno escluso.

La consapevolezza che il popolo zapponetano, nonostante i molti condizionamenti, abbia deciso di non lasciar svilire le proprie speranze di riscatto, di difendere ancora una volta i propri diritti di cittadini che meritano una amministrazione corretta, efficiente, aperta, evidenzia ancora una volta la grande maturità ed il profondo senso di responsabilità di questa gente: qualità che non ho mai mancato di riconoscere negli uomini e nelle donne della mia terra.

Uomini e donne che in un clima festosamente democratico hanno inteso sancire, con il voto di ieri, che il cambiamento reale e profondo non può che iniziare dal basso. Il mio compito di amministratore sarà anche quello di far entrare questa aria nuova - questa nuova speranza - nelle stanze del potere legale e partecipato".
 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento