La Regione si sposta a Foggia. Emiliano rassicura: “Il danaro per realizzare le opere c’è”

“Bisogna però indirizzarlo su progetti condivisi”. La giunta territoriale fa tappa a Foggia. Le parole di Michele Emiliano a Palazzo Dogana

Michele Emiliano

Dopo Taranto e Brindisi questa mattina è toccato a Foggia ospitare i lavori della Giunta territoriale. Nella sala del Tribunale della Dogana di Piazza XX Settembre, sindacalisti, rappresentanti delle forze dell’ordine, sindaci, il direttore della Asl, i consiglieri regionali, i responsabili Inail, Izps e Arca, il rettore dell’Università di Foggia e i componenti della Giunta regionale, hanno preso parte alla riunione fortemente voluta da Michele Emiliano per avere dettagli e indicazioni sulle principali questioni che interessano il territorio. “Stiamo ascoltando tutte le province e i loro sindaci, che sono il primo riferimento generale per filtrare e strutturare le istanze verso la Regione. Siamo qui per costruire visioni comuni e condividere idee e soluzioni” così in apertura il governatore della Puglia.

Queste le parole di Emiliano nell’aula gremita di Palazzo Dogana: “Molti si sono preoccupati del Patto per il Sud che, diciamo la verità, rispetto a quello che avrebbe dovuto essere, è poca roba, purtroppo. Ma il problema non è il Patto per il Sud. Il danaro per realizzare le opere in provincia di Foggia c’è, è disponibile tra i fondi strutturali europei e quelli nazionali. Bisogna però indirizzarlo su progetti condivisi. Alla Provincia di Foggia stiamo cercando di dare la massima attenzione, sia dal punto di vista sostanziale che dal punto di vista psicologico. La Puglia non può fare a meno della forza economica dell’agricoltura e delle imprese di questa provincia, che è la parte della regione più vicina all’Europa. È centrale il rilancio di quest’area e pensiamo di poterci riuscire in un mix di agricoltura, di industria di qualità, ricerca scientifica e soprattutto turismo, che è la vocazione di tutta la Puglia. I Governi della Repubblica, da anni, quando i conti non tornano attingono dall’FSC, e quindi ai fondi destinati per l’80 per cento al Sud, preferendo spendere queste risorse direttamente. Dispiace perché la Puglia ha sempre speso bene tutti i soldi, quasi 6 miliardi nella scorsa programmazione, oggi tagliati a meno della metà. La storia è sempre la stessa: noi siamo il Sud, o ci difendiamo da soli o non ci difende nessuno”.

Il presidente ha ribadito: “La partita del patto del Sud è aperta, c’è una impostazione che tiene conto di ciò che è più facilmente realizzabile. Per questo attendiamo proposte per capire su quale opera concentrare gli investimenti. Questa è una riunione orientata a stabilire cose concrete, alla fine dovremo fare una sintesi delle istanze dell’intera comunità e capire quali sono i progetti che possono essere immediatamente realizzati''.

Michele Emiliano ha poi aggiunto: “Se il regionalismo salta per aria forse sarà più difficile per i sindaci, per le piccole e medie imprese, per le istituzioni locali avere relazioni direttamente con i ministeri a Roma. Ecco perché i padri costituenti strutturarono il regionalismo che certo va gestito in modo efficiente. Autonomia significa avere capitoli di spesa propri. Crediamo in questo modello, le giunte territoriali sono importanti e rafforzano un dialogo che, con i sindaci in particolare, è costante. Stiamo attraversando tutte le province per ascoltare i vostri stimoli, dando la possibilità a tutti di seguire il dibattito in sala o via streaming”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine il pensiero del presidente alle vittime della strage di Orlando: “Questa strage terribile, un atto terroristico che ha preso come bersaglio la comunità LGBTQI, mi ha colpito profondamente. Vorrei dedicare questa giornata di lavoro ai diritti degli uomini e delle donne della Puglia come del resto del mondo, per la libertà, senza la quale niente di tutto ciò che facciamo avrebbe senso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento