Giorgione (Senso civico): “Doppia preferenza di genere subito in Puglia, senza se e senza ma”

“Mi auguro che il Consiglio regionale voglia evitare questa figuraccia a tutta la Puglia. Ma, se così non fosse, ben venga l’intervento sostitutivo dello Stato”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

“Condivido quanto dichiarato dal premier Conte e dal governatore Emiliano: se il Consiglio regionale non si dimostrerà all’altezza è giusto che sia il governo nazionale ad avviare un intervento sostitutivo per garantire la doppia preferenza di genere in Puglia”. A dichiararlo Gino Giorgione candidato al Consiglio regionale per 'Senso Civico-Un nuovo Ulivo per la Puglia'.

“La politica, a mio parere, si misura dai fatti e non dalle parole. Il Consiglio regionale ha ora l’opportunità di dimostrare che questi non sono solo slogan da campagna elettorale. L’equilibrio di genere nelle istituzioni e nella vita del paese si deve garantire a partire dalle elezioni. Quindi, sì alla parità di genere: subito e senza “se” e senza “ma”, afferma Giorgione che prosegue: “Mi auguro che il Consiglio regionale voglia evitare questa figuraccia a tutta la Puglia. Ma, se così non fosse, ben venga l’intervento sostitutivo dello Stato”.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento