Gino Lisa e Sanità, Leo Di Gioia: “Bisognerebbe fare squadra”

Leo Di Gioia: “Su “Gino Lisa” ed emergenza ospedaliera ognuno si assuma le responsabilità che competono al proprio ruolo”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Su due gravi problematiche del nostro territorio come l’interruzione dei voli al “Gino Lisa” e l’emergenza ospedaliera determinata dal licenziamento dei lavoratori precari, che dipendono dalle scelte della Regione, è giusto che ciascuno si assuma le responsabilità connesse al proprio ruolo.” 

Lo dichiara il consigliere regionale Leo Di Gioia, che puntualizza: “A Bari c’è un Governo, una maggioranza, e dei consiglieri di opposizione. Abbiamo tutti il dovere di rappresentare le istanze e i bisogni del nostro territorio, ma non abbiamo tutti le stesse possibilità e gli stessi strumenti.” leo-di-gioia_1_original

Chi come me siede all’opposizione” prosegue Di Gioia “può stimolare, pungolare, proporre. Ed è una cosa che ho puntualmente fatto su questi due argomenti come su tanti altri; è chiaro però che se il Governo regionale non recepisce, se i nostri colleghi di maggioranza non appoggiano le nostre iniziative o risultano assenti diventa difficile “fare squadra”, per usare un’espressione frequente.”

Non dico queste cose” sottolinea il consigliere regionale del Pdl “per conseguire meschini vantaggi propagandistici o per fare abuso di demagogia. Ma non facciamo un buon servizio alla pubblica opinione se immaginiamo che il problema sia la Regione come identità astratta o “la politica”: queste realtà sono fatte di persone; con i propri ruoli, le loro scelte, le loro condotte.

Continuerò a impegnarmi in favore del territorio di cui sono espressione” dice ancora l’esponente del centrodestra “e sarò lieto di lavorare al fianco di tutti i miei colleghi di buona volontà. Ma le azioni concrete servono più delle dichiarazioni più o meno infuocate agli organi di stampa, che non sempre sono direttamente proporzionali alle azioni svolte. Al di là delle pur rispettabili mozioni ed ordini del giorno che voteremo" conclude Di Gioia “credo che il vero banco di prova, in particolare per la ripresa dei voli al Gino Lisa, sia l’inserimento nel prossimo bilancio ordinario della Regione di una posta adeguata, che è certamente possibile recuperare senza stravolgimenti. Presenterò emendamenti in tal senso augurandomi che siano sostenuti da tutti i miei colleghi, e dichiaro fin d’ora il mio appoggio ad emendamenti similari che dovessero essere presentati dagli altri. Mi sembra un modo corretto e privo di infingimenti per fare il nostro dovere nei confronti dei cittadini. Il resto, con tutto il rispetto, sono chiacchiere.

 

Torna su
FoggiaToday è in caricamento