menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gianni Mongelli

Gianni Mongelli

Il sindaco non dorme più e con sarcasmo si sfoga: "M'avesser pigghiat ad ucch!"

Con le primarie del centrosinistra alle porte, Gianni Mongelli si sfoga sui social e precisa: "Giuann non dorm!!". "Post strano, molto strano e preoccupante…" secondo Antonio Luigi

“Notte insonne, ormai è un’abitudine”, con tanto di post scriptum tra l’ironico e il sarcastico, ovvero “m'avesser pigghiat ad ucch!! Giuann non dorm!!”. Commenta così, Gianni Mongelli, la notte appena trascorsa. Un post insolito, o quasi, per il sindaco di Foggia, che almeno in un'altra occasione aveva utilizzato i social per lo stesso motivo, andando oltre il carattere istituzionale che lo contraddistingue.

Notte insonne, quindi. Perché? Incubi, dubbi, incertezze e paure. A pochi mesi dalla scadenza del suo mandato, il primo cittadino si sfoga e probabilmente fa le prove per accorciare la distanza che lo separa dalla gente, mettendosi a nudo e condividendo con i cittadini le sue preoccupazioni.

Sarà, ma le primarie del centrosinistra sono dietro l’angolo e il buon Gianni difficilmente si priverà di questa opportunità, che potrebbe, contro il favore dei pronostici, riportarlo a lottare per riprendersi la poltrona più ambita a Palazzo di Città.

E tra i cittadini, in maniera altrettanto ironica, qualcuno – come Luciano - gli ricorda la vicenda del Teatro Giordano (Mongelli aveva promesso che non si sarebbe ricandidato in caso di mancata riapertura): “Figuriamoci se riapre il Teatro Giordano!! Non v fann dorm kiù”. “Post strano, molto strano e preoccupante…” secondo Antonio Luigi – che conclude – “Intelligenti pauca”, vale a dire a buon intenditor poche parole

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento