Scuola Santa Chiara, Mongelli: “Ci adopereremo per curare lo sfregio alla città”

"Investiti 500.000 euro nella manutenzione di materne, elementari e medie"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Il furto che ha colpito così duramente la scuola santa Chiara è uno sfregio all’intera città, e l’Amministrazione comunale si impegnerà a curare questa ennesima ferita operando, al fianco della dirigenza scolastica e dell’intera comunità, per la riattivazione funzionale delle attività didattiche”. Il sindaco, Gianni Mongelli, sta seguendo con attenzione l’evolversi del caso dello storico istituto di via Arpi, di cui si stanno occupando direttamente l’assessore all’Istruzione, Matteo Morlino, e la dirigente del servizio, Gloria Fazia.

Dopo la prima, sommaria stima dei danni subiti si sta procedendo all’inventario – afferma lo stesso Morlino – senza del quale è impossibile operare con cognizione di causa a sostegno di una scuola la cui amministrazione, è bene chiarirlo, rientra nella competenza dello Stato”.

Quanto accaduto alla scuola Santa Chiara ha generato un “diffuso e condivisibile spirito di solidarietà – continua Mongelli – e qualche ingenerosa e strumentale polemica sull’attenzione riservata alla manutenzione degli istituti scolastici, sollevata anche da chi ha pienamente contezza della complessità della situazione finanziaria del Comune per aver partecipato attivamente alla sua gestione nel quinquennio precedente. Ciò nonostante abbiamo compiuto ogni sforzo possibile per garantire gli interventi necessari e abbiamo avviato una programmazione che interesserà 30 plessi di materne, elementari e medie”.

Da gennaio 2010 ad oggi, l’assessorato ai Lavori pubblici ha investito 500.000 euro nelle opere di manutenzione ordinaria e straordinaria delle scuole di competenza comunale. A febbraio 2011, poi, è stata avviata la programmazione per l’utilizzo di oltre 4 milioni, per la gran parte destinati all’adeguamento alle normative antincendio e di prevenzione del rischio sismico. Uno dei progetti riguarda proprio la scuola Santa Chiara, che avrà a disposizione nuovi ambienti per la didattica dopo la riqualificazione funzionale dell’alloggio del custode.

Ulteriori fondi contiamo di reperirli dai bandi PON e POIN, a cui il Comune ha partecipato insieme a tanti istituti scolastici, e dalla ripartizione degli oneri concessionari versati per l’attuazione dei diversi accordi di programma. L’attivazione della videosorveglianza, già avvenuta in tante strade e piazze cittadine, è uno degli obiettivi da realizzare per razionalizzare la custodia del patrimonio comunale – conclude il sindaco – i cui esorbitanti costi erano una voce rilevante del bilancio”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento