Politica

Furto all'assessorato alle Politiche sociali, Mainiero: "Si faccia chiarezza sulla quantità di merce rubata"

Interrogazione inviata al Sindaco e al presidente del Consiglio Comunale, da parte del consigliere di minoranza dopo l'episodio accaduto due settimane fa

A due settimane dal furto di generi alimentari e cancelleria effettuato negli uffici dell’assessorato alle Politiche Sociali, prende la parola il consigliere comunale di minoranza Giuseppe Mainiero, con un’interrogazione inviata al Sindaco Landella e al presidente del Consiglio Comunale Luigi Miranda.

“Nonostante l’intervento delle forze di Polizia per gli accertamenti di rito, l’Amministrazione non ha dato alcuna informazione circa l’effettiva consistenza del furto subito”, esordisce il consigliere comunale, che poi prosegue proponendo diversi interrogativi, a cominciare dalla presenza di derrate alimentari: “A quale titolo sono custodite in una struttura pubblica, qual è la sede dell’Assessorato deputato all’offerta di servizi al cittadino?”.

Mainiero prosegue: “Dove sono gli atti con i quali si è provveduto a disporre l’acquisto dei generi in argomento indicando le poste di bilancio e, ove forniti a titolo gratuito, i nomi dei soggetti donatori?”, e inoltre chiede chiarezza sull’eventuale esistenza di un inventario dei beni, di un elenco dell’utenza destinataria degli stessi.

Nell’interrogazione Mainiero, preannunciando l’inoltramento all’Autorità Giudiziaria di una istanza per l’accertamento di eventuali estremi di reato, conclude chiedendo anche se le telecamere abbiano fornito elementi utili all’individuazione degli autori e non solo: “È stata presentata formale denuncia alle Autorità competenti circa l’esatta consistenza dei beni sottratti, e quale Ufficio è deputato alla formale gestione e distribuzione delle derrate?”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto all'assessorato alle Politiche sociali, Mainiero: "Si faccia chiarezza sulla quantità di merce rubata"

FoggiaToday è in caricamento