'San Severo Bene Comune' si stringe attorno al candidato sindaco Francesco Miglio

Il progetto continua a passo spedito lungo la sua strada. Partirà il 27 gennaio una campagna elettorale mai vista, che spalancherà le porte alle idee, al merito ed alla partecipazione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Il progetto “San Severo Bene Comune” continua a passo spedito lungo la sua strada. Lo scorso 12 gennaio, infatti, si sono riuniti i rappresentati dei partiti e movimenti che avevano sottoscritto il documento che porta il nome stesso del progetto.

Vista la situazione di sostanziale commissariamento non ha preso parte all'incontro SEL (con cui si cercherà di mantenere il dialogo sulla scia da tempo intrapresa); a titolo personale hanno partecipato alcuni iscritti di tale compagine che hanno assicurato il loro sostegno al progetto. Ha aperto il dibattito il candidato sindaco Francesco Miglio chiedendo ai presenti di concordare la posizione politica in relazione alle primarie, visti gli accadimenti degli ultimi giorni e la sostanziale indisponibilità del Pd all'accettazione delle regole proposte da San Severo Bene Comune.

In sintesi si è reso necessario chiarire se tener fede ad accordi sottoscritti, proclamati e ribaditi in più occasioni (preliminari rispetto alla celebrazione di primarie per l’individuazione di un candidato unico per un progetto politico unitario) o disattendere il tutto, lasciandosi ingabbiare da logiche superate: pieno accordo rispetto alle modalità di sintesi, ma nel rispetto delle regole di Bene Comune. In tale contesto è emersa la volontà del Partito Socialista, nelle persone di Michele Santarelli e Felice Cafora, di abbandonare il tavolo di San Severo Bene Comune per partecipare alle primarie indette dal Pd, prescindendo dai tre punti più volte offerti alla città.

“Centro Democratico, Alleanza per l'Italia, Scelta Civica, San Severo Democratica e Rifondazione Comunista, in coerenza con quanto fino ad oggi dichiarato e sottoscritto, preso atto di ciò ed in forza della adesione di altri movimenti e partiti al progetto, hanno deciso all’unanimità che il progetto “San Severo Bene Comune” continua e si rafforza – spiegano in una nota stampa del movimento - confermando la candidatura a sindaco di Francesco Miglio”. La trasparenza, la partecipazione vera dei cittadini nei processi decisori dell'amministrazione comunale, il cambiamento della macchina burocratico-amministrativa e il vero interesse della città saranno le linee guida del programma innovativo che metterà i cittadini in prima linea per bene amministrare San Severo nei prossimi anni.

A partire da questi temi e grazie a questo intrigante scenario futuro il gruppo ha già avviato un ragionamento comune con altre associazioni e movimenti del territorio, fortemente interessati e radicati. “Per questo – concludono - diamo appuntamento a tutti per il 27 gennaio presso il salone dei Cappuccini dove partirà una campagna elettorale mai vista, che spalancherà le porte alle idee, al merito ed alla partecipazione: per cambiare San Severo e mandare a casa questa pessima amministrazione Savino”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento