Fotomontaggio shock a Manfredonia: il sindaco finisce in una 'pattumiera'

Il Movimento 5 Stelle di Manfredonia ha preso ufficialmente le distanze “da chi sta facendo girare una foto con l'uso improprio del simbolo del M5S

Il fotomontaggio shock

Sta suscitando sdegno e preoccupazione il fotomontaggio a firma del Movimento 5 Stelle che circola da qualche ora su Facebook che ritrae il sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi, all’interno di un bidone dell’immondizia: “Questo è quello che mi farebbero i veri manfredoniani con le palle” si legge. Il Movimento 5 Stelle di Manfredonia ha preso ufficialmente le distanze “da chi sta facendo girare una foto con l'uso improprio del simbolo del M5S. I portavoce e l'intero gruppo di attivisti si dichiarano estranei a questa vicenda, annunciando azioni opportune contro chi ha utilizzando impropriamente il logo del Movimento 5 Stelle.

Non si è fatta attendere la solidarietà dei Giovani Democratici sipontini: “Sta circolando in queste ore un ignobile fotomontaggio che colpisce non solo la persona ma anche l'istituzione che esso rappresenta. Contrastiamo ogni tentativo di far degenerare il confronto e lo scontro politico in atti violenti, disordini e vandalismi, che in una società libera e democratica non possono avere nessuna giustificazione, da qualunque parte essi provengano. Piena solidarietà al Sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi”.

Questo il commento di Gianni Fiore, uno dei due portavoce locali dei pentastellati: "Dopo due giorni passati a letto con il virus intestinale che ha deciso di farmi saltare anche l'ultimo consiglio comunale avrei voluto cominciare l'anno diversamente e invece.... Ricevo chiamate e messaggi per allertarmi che qualche squilibrato ha pensato bene di usare illecitamente il simbolo del Movimento 5 Stelle sotto una foto artefatta che mostra il sindaco di Manfredonia in un bidone della spazzatura. Squallido! La critica per le azioni politiche ha sempre un limite che in questo caso è stato superato. In qualità di portavoce del Movimento 5 Stelle di Manfredonia (come l'altro portavoce Massimiliano Ritucci unici a poter utilizzare il simbolo qui a Manfredonia) condanno fermamente il fotomontaggio e annuncio che procederemo a denunciare l'autore del gesto (facilmente individuabile tra l'altro). La cosa che più mi ha sconcertato è stato leggere i commenti di appartenenti al PD che strumentalizzando la foto hanno approfittato per sparare idiozie contro di noi e il movimento che rappresentiamo, piuttosto che denunciare alle forze dell'ordine il fattaccio. Ma d'altronde da chi non si presenta in aula per discutere e confrontarsi su una nostra proposta cosa ci si può aspettare?"

Questo invece il commento del collega sindaco di Monte Sant’Angelo Pierpaolo D’Arienzo: “Angelo, oltre ad essere un caro amico, è un collega Sindaco. In politica si possono condividere o meno le posizioni di qualcuno, ma mai (e ribadisco mai!) deve venire meno il rispetto verso la persona e il ruolo che ricopre. Il primo cittadino rappresenta la città e, in questo caso, Angelo rappresenta Manfredonia. Ed io non penso che ai cugini manfredoniani piaccia essere equiparati ad una "pattumiera". Chi si è macchiato di questo vile gesto, farebbe bene a chiedere scusa pubblicamente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Blitz antidroga nell'alto Tavoliere: una dozzina di arresti e perquisizioni nell'operazione 'Jolly'

Torna su
FoggiaToday è in caricamento