menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sede M5S Foggia imbrattata, gli attivisti sporgono denuncia: "Hanno paura delle prossime elezioni"

"E’ il segnale che l’unità di tutti gli ex Meetup preoccupa i manovratori, quelli che si apprestano ad allestire liste elettorali nel tentativo sottrarre consensi alla lista 5 Stelle" dichiarano dal Meetup

Gli attivisti 5 stelle foggiani condannano l’atto vandalico subito dalla sede del Meetup Unico di piazza Federico II, rispetto al quale avrebbero già sporto denuncia. In una nota stampa fanno sapere che "Chi ha imbrattato le serrande del locale, che è diventato il cuore pulsante dei pentastellati del Capoluogo Dauno, non ha fatto altro che riproporre vigliaccamente temi la cui soluzione è temporaneamente sospesa ma che resta obiettivo importante per il Movimento 5 Stelle, contro le opere inutili e a favore dell’ambiente e della vita degli italiani".

"E’ evidente, però - continuano gli attivisti-, che gli autori del gesto barbaro ed infantile, in realtà, hanno voluto inviare un segnale forte e chiaro alla imminente campagna elettorale che nella prossima primavera chiamerà alle urne i foggiani per il rinnovo del Consiglio Comunale e che vedrà i pentastellati protagonisti. E’ il segnale che l’unità di tutti gli ex Meetup preoccupa i manovratori, quelli che si apprestano ad allestire liste elettorali nel tentativo di raccogliere centinaia di candidati per frammentare il voto e sottrarre consensi alla lista 5 Stelle. I mandanti degli imbrattatori sappiano, come d'altronde abbiamo già chiarito, che a Foggia correrà una lista 5 Stelle, da sola.

Intendiamo sostituire quella classe politica che ha fallito ogni possibile obiettivo di buona amministrazione facendo sprofondare la città nelle zone più basse delle classifiche della qualità della vita - scrivono-. I cittadini del capoluogo dauno avranno una concreta possibilità di riscatto. Le premesse ci sono tutte. Pertanto concludono-, rimandiamo al mittente le intenzioni degli imbrattatori, ai quali diciamo di stare tranquilli e di mettersi l’animo in pace perché l’impegno degli attivisti iscritti al Movimento 5 Stelle è quello di portare giovani, donne e uomini ad amministrare la città di Foggia con impegno, dedizione ed entusiasmo".

"E’ evidente che l’atto di vandalismo compiuto ai danni della Sede del Meetup foggiano del MoVimento 5 stelle non sia opera di attivisti delusi, ma di persone che non hanno nulla a che fare con il Movimento - fa eco la deputata Rosa Menga-. Gli attivisti li incontriamo ogni giorno e con loro c'è un confronto costante. Un attivista del Movimento 5 Stelle ama la città e non la imbratterebbe mai in questo modo, ma soprattutto è perfettamente consapevole che il M5S è l'unica forza politica che si è battuta contro ILVA e contro opere come TAP, che sono state pensate e tenute in vita da tutti gli altri partiti. Siamo al lavoro per migliorare questa società e promuovere quella rivoluzione culturale e ambientale che certamente servirà, prima di tutto, agli autori di questi atti vandalici."

Intanto già questa mattina un gruppo di attivista dovrebbe essere al lavoro in via Arpi per ripulire le serrande dall'atto vandalico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento