Per Invitalia il progetto per lo sviluppo della Capitanata "è realizzabile". Arcuri: "Ad oggi 78 progetti pervenuti"

Così l’amministratore delegato di Invitalia interviene all’incontro per illustrare il Contratto istituzionale di sviluppo del territorio della provincia di Foggia di cui l’Agenzia per lo sviluppo del Paese, è soggetto attuatore

“In quattro settimane abbiamo immaginato la fattibilità di un progetto di sviluppo possibile perché offre reali opportunità per il rilancio e la valorizzazione di questo territorio”. Così l’amministratore delegato di Invitalia, Domenico Arcuri, interviene all’incontro per illustrare il Contratto istituzionale di sviluppo del territorio della provincia di Foggia di cui Invitalia, l’Agenzia per lo sviluppo del Paese, è soggetto attuatore. Per Arcuri, “la strategia di sviluppo si basa anzitutto sulla valorizzazione delle eccellenze locali - culturali, naturalistiche, enogastronomiche, produttive- e  mira a dare concretezza al potenziale della zona che vive un deficit strutturale che va colmato ma ha anche opportunità con possibilità di sviluppo. Ad oggi - aggiunge Arcuri- dal confronto col territorio sono emersi 78 progetti che muovono su due macro ambiti: potenziamento delle infrastrutture e rafforzamento della competitività. Oggi, alla casella sviluppofoggia@invitalia.it abbiamo ricevuto altri due progetti e continueremo a riceverne. Per Invitalia - continua l’Ad - esistono le condizioni perché il Cis Capitanata possa essere attuato. Invitalia ha gli strumenti e le competenze necessarie per accompagnare la crescita di quest’area ma nella consapevolezza che lo sviluppo non è un’astronave, non succede per caso ne’ avviene da un giorno all’altro ma è sinonimo di diversi elementi tra cui la pazienza, la tenacia,la lungimiranza e la modestia. Tutti vorremmo in un giorno quel che non è successo in 50 anni, ma non è possibile. Se con costanza, pazienza, modestia e lungimiranza ci si mette a lavorare, lo sviluppo accade”.

Ancora non è noto l’elenco delle opere che verranno finanziate, né lo stanziamento economico. Il premier Conte ha detto che le “risorse ci sono”, “finanziamenti strutturali europei, nazionali  e regionali”. Nei primi giorni del 2019, ha annunciato, firmerà un DPCM per l’istituzione di un tavolo permanente presso la Prefettura di Foggia sul Contratto di sviluppo della Capitanata, che è “progetto pilota”: “Anche altre realtà del Sud seguiranno stesso modello che ora stiamo sperimentando in una provincia più abbandonata delle altre” ha affermato il presidente del consiglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento