menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caos in Forza Italia, corsa a smentire il veto sul sindaco Landella. Rignanese: "Finiamo la consiliatura"

"Nessun baratto" rispetto al voto al consuntivo 2017 e "nessun veto sulla ricandidatura di Landella". Il gruppo consiliare di Forza Italia al Comune di Foggia si affida alle parole del vice capogruppo

In Forza Italia continua a tenere banco il “veto” del partito sulla ricandidatura di Landella alle amministrative 2019. E’ di queste ore la nota con cui "il vicecapogruppo di Forza Italia in consiglio comunale, Pasquale Rignanese, smentisce quanto apparso su alcune testate di informazione” e afferma che “nella riunione svoltasi mercoledì scorso tra il gruppo consiliare di Forza Italia, il coordinatore provinciale Raffaele di Mauro e lo stesso sindaco Franco Landella, questi ha fatto sapere di valutare con serenità, assieme al partito regionale e nazionale, se riproporsi o meno come candidato sindaco il prossimo anno o, eventualmente, intraprendere altri percorsi politici”.

“Una decisione – spiega Rignanese- che verrà presa anche tenendo conto del fatto che Franco Landella è uno dei pochi sindaci espressione di Forza Italia in capoluoghi di provincia”. “E' bene, inoltre, precisare che il voto favorevole al bilancio consuntivo, approvato ieri nell'aula consiliare di Palazzo di Città, non è stato oggetto di nessuno baratto circa una mancata ricandidatura di Landella alla guida della città di Foggia e che è intenzione del gruppo consiliare concludere la consiliatura portando a termine i progetti messi in campo, come quelli sulle periferie, su Campi diomedei, sulla Rigenerazione urbana e sulla Pubblica illuminazione, che cambieranno in meglio il volto della città" conclude.

Partita la corsa, dunque, a smentire pubblicamente  il veto su Landella (che fonti interne confermano però). Non si comprende poi perché le dichiarazioni siano del vice piuttosto che del capogruppo, Consalvo di Pasqua. Né si spiega la diserzione della prima convocazione del consiglio comunale da parte di Forza Italia,  alla base del confronto tra partito e sindaco alla vigilia della seconda, che avrebbe mandato, in caso di voto negativo, tutti a casa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento