Metta annuncia ricandidatura a sindaco e sbotta: "Fregati da Grandaliano, SIA ai colonizzatori"

Il sindaco di Cerignola Franco Metta, duramente attaccato dai lavoratori, si difende e annuncia la ricandidatura a sindaco: "Mi hanno lasciato solo, ora Amiu sarà padrone a casa nostra"

Franco Metta aggredito dai lavoratori

Ieri sera, "dopo una giornata pesante e triste", il sindaco di Cerignola ha sciolto la riserva: "Sono tanto deluso e sfiduciato che ho deciso di ricandidarmi a sindaco nel 2020" 

Raggiunto da un fitto lancio di mazzi di cicoria all'uscita dalla Prefettura nel giorno in cui è stata messa la parola fine alla SIA, Metta si difende e difende il suo impegno per l'azienda: "Per due anni e mezzo ho profuso ogni risorsa umanamente disponibile per difendere SIA, tutelare i lavoratori, mantenere nella disponibilità delle nostre comunità l'impiantistica della nostra società. Lo sanno e me lo riconoscono tutti. Non ci sono riuscito, perché non bastavano le forze di un solo sindaco per vincere questa battaglia"

Aggiunge il presidente del Consorzio Igiene Ambientale Foggia 4: "Troppo ardua ed impegnativa per tutti gli altri. Mi hanno lasciato solo o quasi. E hanno consegnato ai “colonizzatori” la nostra società. Andavano respinti: rimanendo compatti, dando fondo a tutte le risorse e le energie. Ma non c'è stato nulla da fare. Troppo alta la vetta, per chi a stento sa camminare. Ieri non ho aderito ad una decisione: mi sono arreso, visto che chi doveva combattere con me, stava dalla parte di chi ci voleva espropriare. E l'ho detto chiaro e tondo anche al Prefetto di Foggia. Ho la coscienza pulita"

E ancora: "Ho fatto quel che potevo, contro tutto e contro tutti. Osteggiato, ostacolato, disturbato da chi non ha mai capito che la mia battaglia era la sua battaglia. Adesso saranno e sarò anche io, ahimè, ospite a casa mia. Eravamo proprietari, saremo solo clienti mal sopportati. Addio impianti. Addio SIA. Addio azienda nostra. Grandaliano ha fregato tutti. Questo voleva; ha sempre voluto; ha lavorato perché accadesse e questo ha ottenuto. Non grazie alle sue capacità (non sono eccelse), ma grazie a chi – consapevolmente o, peggio, per completa inadeguatezza – ha commesso atti, che in tempo di guerra sarebbero stati bollati come “atti di intelligenza con il nemico”.

Il sindaco di Cerignola prosegue: "Faranno e farò i conti con Amiu Puglia. Saranno padroni a casa nostra. E quei colleghi Sindaci  non volevano spendere un euro in piu' per SIA, pagheranno un servizio eguale, se non peggiore,  per trevolte tanto. Felici di toccarsi l'anello che i “colonizzatori” hanno messo impunemente al loro naso. Staranno e staremo tutti peggio. A cominciare dai lavoratori, a cui l'ineffabile Grandaliano ha anticipato che si applicherà a loro il “metodo Foggia”. Chi tra loro volesse capire meglio, chieda a chi lo ha sperimentato a Foggia sulla propria pelle. Mi spiace perché la stragrande maggioranza dei dipendenti SIA non merita questa sorte"

Franco Metta conclude: "Tutti, esclusi pochi e strumentalizzati faziosi, sanno che l'unico che li ha difesi e si è battuto per loro, è stato Franco Metta. Naturalmente il tempo mi darà tutta la ragione, da galantuomo quale è. Agli amici, tanti, che mi hanno voluto manifestare solidarietà,  apprezzamento e amicizia, dico che: la muta preoccupazione che leggo nei vostri occhi e nei vostri scritti non ha ragione d'essere.  Comunque, grazie a tutti per la solidarietà e l'amicizia dimostratami.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scossa di terremoto in provincia di Foggia: l'epicentro a Carpino sul Gargano, il sisma di magnitudo 3.6

  • Terribile incidente sulla Statale 16: morto 36enne di Cerignola, fatale lo scontro tra auto e camion

  • San Severo come 'Gomorra': la pantera forse fuggita dalla residenza di un boss, si teme fuga verso altri comuni

  • La 'caccia' alla pantera si sposta sul Gargano: avvistamenti, in arrivo altri specialisti (trappole farcite e 'Predator')

  • Addio Luca, oggi l'ultimo saluto al 22enne morto in un terribile incidente stradale

  • Marito e moglie di Foggia fermati in stazione dalla Polfer: nel portafogli di lui c'erano due 'chèque' ambigui

Torna su
FoggiaToday è in caricamento