rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Politica

Amica, l’operazione verità dei Fratelli D’Italia: “Fallimento pilotato dal Comune”

Giuseppe Mainiero: “Smaltimento e produzione di energia, settore conteso da una certa imprenditoria locale”

In una conferenza stampa convocata nella Sala Giunta di Palazzo Dogana, il gruppo politico foggiano dei Fratelli D’Italia, proveranno a spiegare, atti e documenti alla mano, i motivi per i quali quello dell’ex azienda speciale sarebbe stato un “fallimento pilotato da parte del Comune per evitare il proprio dissesto finanziario, e per cancellare l’ex azienda speciale da un settore strategico, lo smaltimento e la produzione di energia, oggi “conteso” da una certa imprenditoria locale”.

“L’azienda per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti Amica Spa non era affatto fallita, ma l’ex municipalizzata è stata oggetto di un escamotage contabile, e non solo, di cui il Comune di Foggia si è consapevolmente servito per scongiurare il proprio dissesto finanziario e affossare definitivamente l’ex azienda speciale, in un settore strategico come quello dello smaltimento dei rifiuti e della produzione energetica” denunciano i Fratelli D’Italia.

A fare un’“operazione verità” sulla vicenda Amica SPA sarà il dott. Giuseppe Mainiero, dirigente del movimento politico “Fratelli d’Italia”, nel corso di una conferenza stampa convocata per il 24 aprile 2013 alle ore 10.30 nella Sala Giunta di Palazzo Dogana. All’incontro con i giornalisti, ai quali saranno
illustrati gli atti ed i documenti attestanti le “violazioni” compiute  dai quali si evincono chiaramente le tecniche contabili utilizzate per “determinare” il fallimento di Amica, parteciperanno i dirigenti provinciali del movimento politico fondato dall’ex ministro della Gioventù, Giorgia Meloni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amica, l’operazione verità dei Fratelli D’Italia: “Fallimento pilotato dal Comune”

FoggiaToday è in caricamento