Fabio Carbone riconfermato presidente provinciale Acli di Capitanata

Auguro alla presidenza e al consiglio di riuscire, con coraggio e senso di responsabilità, ad esplorare nuovi orizzonti una vita più dignitosa e libera”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Il 23 marzo si è riunito il Consiglio Provinciale delle Acli di Capitanata (composto da 35 consiglieri), che all’unanimità, ha riconfermato alla guida dell’Associazione Fabio Carbone.

Durante i lavori si è ampiamente discusso sulle prospettive aperte dal XXIV Congresso Provinciale e sul ruolo che l’Associazione sarà chiamata a svolgere per il prossimo quadriennio, rimarcando in maniera netta e decisa che lo sviluppo del territorio di Capitanata non può prescindere da un impegno a tutti i livelli, anche in virtù delle molteplici esperienze e specificità sociali dell’Associazione. Su proposta del Presidente, è stata eletta la nuova Presidenza così composta: Valentina Scala, vice Presidente vicario, segretaria allo sviluppo associativo con delega alla formazione e progettazione e alla vice Presidenza del Patronato; Frenco Tella, vice Presidente segretario con delega al dipartimento politiche familiari e qualità della vita,  responsabile rapporti con le associazioni del terzo settore e istituzioni ecclesiali; Loredana Sperinteo, vice Presidente segretario con delega al dipartimento welafare; Ernesto Cipriani, segretario con delega al dipartimento diritti previdenziali e tutela del lavoro; Saverio Paparesta, segretario con delega al dipartimento lavoro, centro studi  ricerche e documentazione, attività innovative e responsabile rapporti con le forze sociali; Rosaria Curcetti, segretario amministrativo e responsabile servizio civile; Michele Del Buono, segretario dipartimento politiche sviluppo infrastrutturale e dei trasporti del territorio e rapporti con gli enti datoriali; Vincenzo Tesoro, segretario responsabile dipartimento comunicazione; Componenti di diritto: Rita Amatore responsabile del coordinamento donne e segretario dipartimento immigrazione; Buonamano  Luigi, Presidente Provinciale Us Acli e responsabile attività ricreative e sociali ed eventi associativi; Ugo Palmieri, segretario Fap . Fanno inoltre parte della presidenza quali invitati permanenti Francesco Sderlenga  esperto delle risorse e sviluppo delle politiche agricole; Gasparo Albino, esperto in materia di diritti formativi; Pasquale Accadia esperto di politiche fiscali ed attività artistiche. Ed infine cooptati a seconda delle necessità i seguenti consiglieri provinciali: Luigi Cicerale, consulente in materia di politiche rurali e consortili; Domenica Pipoli consulente in materia di politiche consumeristiche e di intermediazione; Giuliana Rendinella consulente in materia di servizi delle Acli e contrattualistica del lavoro; Nardino Lombardi, consulente delle politiche e tutela ambientale e valorizzazione del territorio; Giorgio Cislaghi, esperto delle politiche abitative e delle risorse energetiche. Ricordando il titolo scelto per il 24° Congresso provinciale delle ACLI di Capitanata “Rigenerare comunità per ricostruire il paese”, il Presidente Fabio Carbone ribadisce che l’Associazione intende rafforzare il suo ruolo educativo e provare a re-intessere legami autentici tra i cittadini che devono tornare ad essere protagonisti dello sviluppo non solo socio-economico ma anche culturale ed etico di questa provincia.

Un proposito, d’altra parte, coerente con il profondo e fecondo dialogo instaurato negli ultimi quattro anni con la Chiesa locale e le istituzioni, politiche e socio-economiche, con tutti i rappresentanti del mondo della cultura, dell’associazionismo e del volontariato, cattolico e laico. Il Presidente Provinciale delle Acli di Capitanata, inoltre, conferma l’importanza dei circoli per rafforzare e ampliare la presenza territoriale e dare risposte immediate ai bisogni tradizionali e nuovi dei cittadini di Capitanata. Pertanto, conclude Fabio Carbone, auguro alla presidenza e al consiglio neoeletti di riuscire, con coraggio e senso di responsabilità, ad esplorare nuovi orizzonti, al fine di contribuire a realizzare per ogni donna e per ogni uomo, una vita più dignitosa e libera.

 

 

Torna su
FoggiaToday è in caricamento