rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Politica

Mongelli rivendica le sue estati “con l’impiego oculato di risorse difficili da trovare”

Su Facebook l'ex sindaco di Foggia ricorda le "risorse limitatissime" impiegate per gli eventi. "Sono nate con la mia Amministrazione manifestazioni come Libando, Artisti di strada e Book"

Gianni Mongelli non ci sta e su Facebook corre ai ripari difendendosi tra le righe dalle accuse di Franco Landella, che nel commentare il mancato contributo della Regione Puglia per il concerto di Al Bano, nel rivendicare le programmazioni estive dei suoi tre anni di governo, aveva sottolineato “il buio al quale le giunte comunali di centrosinistra che ci hanno preceduto avevano abituato i foggiani”.

L’ex sindaco ha affidato ai social “una riflessione per aiutare la memoria di chi critica il passato per giustificare un presente indifendibile”. Mongelli ricorda le “risorse limitatissime”, circa 40mila euro utilizzati “con cartelloni ricchi di manifestazioni per ‘Foggia Estate’ con la presenza di artisti in modo particolare giovani talenti locali”.

LA REPLICA DELL'ASSESSORE GIULIANI

Mongelli ricorda la presenza di Antonino, Pio e Amedeo e Pino Campagna. In più precisa: “Sono nate con la mia Amministrazione manifestazioni come Libando, Artisti di strada e Book”. L’ex sindaco di Foggia conclude: “Il tutto con l'impiego oculato di risorse che erano sempre più difficile trovare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mongelli rivendica le sue estati “con l’impiego oculato di risorse difficili da trovare”

FoggiaToday è in caricamento