Politica San Giovanni Rotondo

San Giovanni Rotondo, Masciale chiede la testa di Mangiacotti: “Fuori dal PD”

Il segretario cittadino del Partito Democratico della città di San Pio avvia la procedura di espulsione dal partito del consigliere comunale Giuseppe Mangiacotti

Il segretario cittadino del Partito Democratico di San Giovanni Rotondo, Matteo Masciale, “visti i ripetuti atteggiamenti di totale divergenza con le decisioni e la linea del PD locale tenuti dal consigliere comunale Giuseppe Mangiacotti; visti il rifiuto e il disprezzo mostrato dal medesimo alle continue sollecitazioni provenienti dalla direzione cittadina ad assumere una opposizione chiara e netta alla destra del sindaco di Forza Italia, Luigi Pompilio; visto il voto favorevole, quindi fiducia politica, dato nell'ultimo Consiglio comunale (approvazione del bilancio) all’amministrazione di centrodestra, al fine di tutelare la dignità, la storia ed i valori del Partito Democratico, nonché per dare seguito alle decisioni dell’organo sovrano del partito, ossia la direzione, ha ufficialmente chiesto, alla commissione di garanzia provinciale, l’espulsione del consigliere Giuseppe Mangiacotti dal Partito Democratico.

All’uopo si coglie l’occasione per riaffermare e ribadire che la posizione del consigliere comunale Mangiacotti è frutto di una scelta unilaterale e personale, non condivisa dal partito che alla luce di tanto è rappresentato,all’interno della massima assise cittadina, dal solo consigliere comunale Antonio Santoro. Pertanto, la linea del Partito Democratico di San Giovanni Rotondo era ed è di vera e reale opposizione, senza ambiguità, all’amministrazione comunale marchiata Forza Italia”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Giovanni Rotondo, Masciale chiede la testa di Mangiacotti: “Fuori dal PD”

FoggiaToday è in caricamento