Regionali, scaduti i termini di presentazione delle liste: 7 i candidati presidenti

Diciannove liste in tutto. Tre per Schittulli, quattro per Adriana Poli Bortone. Spuntano anche i Verdi. Tra ex amministratori e consiglieri uscenti tutti i nomi che scendono in campo per le elezioni del 31 maggio

Immagine di repertorio

Sono 7 in tutto in candidati alla presidenza della Regione Puglia per un totale di 19 liste collegate. Quando è scaduto il termine per la consegna (alle 12.00 di oggi) si scopre che il numero di coloro che correranno per la successione di Nichi Vendola è lievitato a quasi il doppio del 2010 (corsero in 4), complice la spaccatura nel centrodestra ed una parte di sinistra che non ha inteso allinearsi alla strategia superinclusiva di Emiliano.

Ben sette, dunque, gli sfidanti in vista del 31 maggio prossimo. In pole ci sono sicuramente Michele Emiliano, a capo di una coalizione di centrosinistra, Francesco Schittulli che guida gli anti-berluscones all'interno di un centrodestra che al gong resta spaccato, Adriana Poli Bortone per l'area afferente ai forzisti di Berlusconi e alla lega di Salvini; quindi il Movimento 5 Stelle con Antonella Laricchia e gli outsider: due a sinistra, L'Altra Puglia che candida Riccardi Rossi presidente, Alternativa Comunista guidata da Michele Rizzi (candidatosi anche nel 2010), Gregorio Mariggio a capo della Federazione dei Verdi.

19 LISTE COLLEGATE | Tra queste la parte del leone la fa Emiliano che porta in campo ben 8 liste: Partito Democratico, le sue due civiche "Emiliano Sindaco di Puglia" e "La Puglia con Emiliano, i Popolari per l'Italia, un'altra lista denominata Popolari, quindi "Noi a sinistra per la Puglia", la creatura nata dalla fusione delle esperienze di Vendola e Stefano, i Pensionati ed Invalidi Giovani insieme. Si ferma a  tre liste Francesco Schittulli che correrà col suo movimento politico, divenuto Area popolare assieme ad Ncd (la lista è unitaria), la lista dell'ex ministro "Oltre con Fitto, i "Fratelli d'Italia". Quattro liste per la coalizione concorrente in casa, quella guidata dalla Poli Bortone, che si fregia del vessillo di Forza Italia, "Noi con Salvini", quindi la lista del presidente, "Puglia nazionale", ed  il PLI. Gli altri candidati presidenti, ciascuno con una lista (riportata sopra).

Coalizioni e liste, dunque, sono ormai schierate ai nastri di partenza. Otto i posti che la Capitanata potrà occupare in via Capruzzi. La guerra si preannuncia all'ultimo voto. Stante la frattura nel centrodestra, favorito resta Michele Emiliano. Nota la lista del Partito Democratico (con Patrizia Lusi, Paolo Campo, Michele Longo, Raffaele Piemontese, Michele Longo, Matteo Masciale, Lucia Russi, Maria Rosaria De Muzio), dopo diverse traversie, è pronta anche la sua seconda civica, "La Puglia con Emiliano" dove, tra i nomi noti, spicca quello di Luigi Inneo, responsabile provinciale di Copagri, quindi l'avvocato manfredoniano Raffaele Castriotta, il foggiano Alessandro Licusati, quindi Anotnio Mirabella, Gianfranco Gentile, Rocco Ventrudo, Luigia Palmieri e Anna Fusco.

Quotatissima la prima delle civiche, "Emiliano sindaco di Puglia", che conferma le notizie della vigilia: accanto all'assessore regionale uscente Leonardo Di Gioia, al dirigente Asl Pippo Liscio, al figlio d'arte Gigi Damone ed all'avvocato di Lucera Giuseppe Agnusdei, corrono l'escluso dem Sergio Clemente, l'escluso Psi Angelo Benvenuto e due donne: Mattia Azzarone, viestana, cognata del leader fittiano in Capitanata Lucio Tarquinio, Arianna Maiorella. Si è potenziata anche la lista dei Popolari per l'Italia che vede tra le teste d'ariete il figlio d'arte Napoleone Cera, il sindacalista UIL Luigi Giorgione, il consigliere comunale socialista Luigi Buonarota.

Si è trasferito qui anche l'ex sindaco di Torremaggiore Costanzo di Iorio, l'ex consigliera comunale di Foggia Anna Rita Palmieri, quindi da Manfredonia Cosimo Titta, Giuseppe Miglionico di San Giovanni Rotondo, Sergio Izzi di Carapelle. Nota da qualche giorno anche la lista che tiene insieme le esperienze di Vendola e Stefano, "Noi a Sinistra per la Puglia", dove corrono l'uscente Pino Lonigro, da Foggia anche Rita Saraò, quindi l'ex Pd Giovanni Cera di San Severo, da Manfredonia l'assessore della giunta Riccardi Antonio Angelillis, quindi, da Lucera, Carmela Cenicola, dipendente Saniservice, Carmela Tartaglia, dirigente medico di Orta Nova in servizio a Cerignola, il sindacalista Michele Iatarola da Orsara, ed il già consigliere provinciale di Rifondazione Michele Augello di San Marco in Lamis.

E mentre il centrosinistra si è svelato nei giorni scorsi con annunci più o meno ufficiale dei candidati che correranno con Emiliano, parimenti i pentastellati all'esito delle votazioni on line (qui ha dato forfait per problemi personali il foggiano Vincenzo D'Errico, restano in corsa Rosa Barone, Mariateresa Bevilacqua, Tullio Maria Cozzolino, Luigi Lariccia, Grazia Manna, Regina Sabrina, Giorgio Sernia, Luigi Starace), quello rimasto più nell'ombra, che ha chiuso le liste al fotofinish, è sicuramente il centrodestra. Tra nomi noti ed ex amministratori, ecco le liste dei candidati che correranno.

COALIZIONE POLI BORTONE. Forza Italia: apre le danze la cognata del sindaco Landella, Michaela Di Donna capolista, quindi Luigi Cirsone, Antonio Falco, il consigliere regionale uscente Giandiego Gatta, da Cerignola Antonio Grillo, Luigi Miranda, Mauro Riccioni, Pietro Quagliano. La Puglia Nazionale ne schiera soli 5: Francesco D'Ambrosio, Vincenzo Martinetti, Vito Martino, Giuseppina Buono, Giuseppe Petrone. Infine "Noi con Salvini" con Di Natale Maddalena, imprenditrice foggiana, Roberto Fanelli, già assessore a San Severo, Michele Leobruno, Amalia Lobozzo, Patrizia Melchiorre, Nicola Mendolicchio, da foggia l'avvocato Giorgio Sannoner, Saverio Siorini di San Giovanni Rotondo.

COALIZIONE SCHITTULLI. Qui abbiamo MPS - Area Popolare (la lista unitaria con Ncd, solo 3 i candidati alfaniani) con il consigliere comunale di foggia Pasquale Cataneo, l'ex sindaco di Rodi Carmine D'Anelli, Gianni Di Lauro, Nino Santarella già sindaco di Candela e da Cerignola Fabrizio Tatarella. Per Ncd il consigliere uscente Giannicola De Leonardis, Paolo Dell'Erba di Apricena, Costantino Dell'Osso  da Lucera. Quindi "Oltre con Fitto": corrono il consigliere regionale uscente Giuseppe Pica, unico tra gli uscenti foggiani a restare con l'ex ministro, Anna Maria Albano, Raffaele Castriotta detto Lello, Savino Di Biase, il sindaco di Cerignola dimissionario Antonio Giannatempo, il già sindaco di Orta Nova Giuseppe Moscarella, da San Severo Ciro Persiano (tra i fautori della neonata Democrazia Cristiana Storica, che sceglie dunque Schittulli), il consigliere comunale di Foggia Lucio Ventura. I Fratelli d'Italia si fermano a 7: dentro l'ex sindaco di Pietramontecorvino Rino Lamarucciola, Giandonato Lasalandra, Matteo Maccarone, Ercole costa, Nicola Napolitano, Caterina del Giudice, Paolo Scontrino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Presentata la lista foggiana de “L’altra Puglia – Candidato Presidente Riccardo Rossi” composta da 8 candidati. Rappresenteranno la Capitanata : Sabrina Marino di Carlantino, Anna Maria Sternativo di Francavilla Fontana, Giuseppe Colucci di Cerignola, Luigi de Vivo di San Severo, Mario Di Maggio di San Giovanni  R.do, Emanuele Frascaria di Apricena, Antonello Soccio di San Marco in Lamis e Michele Solazzo per la città di Foggia. Si fermano a quattro, il minimo consentito, i Verdi – Puglia ecologista e civica che candidano il foggiano Fabrizio Cangelli, Anna Lisa Montanaro, Francesco Picca e Cecilia De Bartholomaeis.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento