Giovedì, 21 Ottobre 2021
Regionali Puglia 2015

In sette per la presidenza della Regione: 126 aspiranti consiglieri foggiani per otto posti

Tra i favoriti Leo Di Gioia, Gigi Damone, Paolo Campo, Raffaele Piemontese, Giandiego Gatta, Giannicola De Leonardis, Michaela Di Donna, Pino Lonigro e Rosa Barone

Dopo la presentazione ufficiale delle liste, con l’inizio della nuova settimana, la campagna elettorale per la conquista del governo regionale è entrata nel vivo. Dei 950 che tenteranno la scalata a via Capruzzi, 126 candidati consiglieri sono della provincia di Foggia: lottano per otto seggi, sette nella peggiore delle ipotesi, al massimo nove. Emiliano, Schittulli, Poli Bortone, Laricchia, Rizzi, Rossi e Mariggiò si sfidano per la conquista della presidenza.

64 aspiranti consiglieri regionali figurano nelle otto liste a sostegno di Michele Emiliano Sindaco, 23 in quelle che compongono la coalizione dell’oncologo barese Francesco Schittulli, 21 corrono per Adriana Poli Bortone, otto per Antonella Laricchia e il Movimento 5 Stelle, sei per l’Alternativa Comunista di Michele Rizzi, otto per l’Altra Puglia di Riccardo Rossi e appena quattro per i Verdi di Gregorio Mariggiò.

Tra i favoriti troviamo Paolo Campo e Raffaele Piemontese per il Partito Democratico, Giannicola De Leonardis per il Movimento Politico Schittulli, Michaela Di Donna e Giandiego Gatta per Forza Italia, Napoleone Cera per i Popolari, Leo Di Gioia e Gino Damone per ‘Emiliano Sindaco di Puglia’, Rosa Barone per il Movimento 5 Stelle e Pino Lonigro per ‘Noi a Sinistra in Puglia’.

Se nel PD i giochi sembrano fatti (in caso di doppia elezione), non si può dire la stessa cosa per la prima lista di Emiliano, dove Pippo Liscio, Angelo Benvenuto, Giuseppe Agnusdei e soprattutto Sergio Clemente, proveranno a sfilare l’ambita poltrona ai favoritissimi Leonardo Di Gioia – assessore al Bilancio della giunta Vendola – e Gino Damone, figlio del consigliere regionale Cecchino. Stesso discorso per i Popolari, al cui interno figurano i temibili Luigi Giorgione e Luigi Buonarota, oltre che l’imprevedibile capolista Anna Rita Palmieri. Il figlio dell’onorevole dovrà faticare e non poco per spuntarla sui colleghi-avversari.

LE LISTE E TUTTI I CANDIDATI CONSIGLIERI REGIONALI

Elezione in bilico e per nulla scontata quella del presidente della prima commissione Bilancio in Regione, Pino Lonigro, che dovrà difendersi dagli agguerriti e sempreverdi Giovanni Cera, Nicola Iatarola e Antonio Angelillis. Non dormirà sonni tranquilli nemmeno la cinquestelle Rosa Barone, stante la presenza in lista del garganico di San Marco in Lamis, Luigi La Riccia, tra i primissimi attivisti a livello nazionale del movimento di Beppe Grillo.

In Forza Italia mira ad ottenere un ottimo risultato (soprattutto a Foggia) e un posto a Bari il presidente del Consiglio comunale Luigi Miranda, il primo ad aver ricevuto il beneplacito di Silvio Berlusconi. Settemila preferenze da candidato sindaco del capoluogo non sono poche. Ci proverà anche Miranda. Strada in discesa, o almeno sembra, per il consigliere comunale uscente ed esponente del Nuovo Centrodestra, Giannicola De Leonardis. Spietata però la concorrenza: Fabrizio Tatarella, Savino Santarella, Costantino Dell’Osso, Carmine D’Anelli, Paolo Dell’Erba, Gianni Di Lauro e Pasquale Cataneo, sono avversari da non sottovalutare.

Dirà certamente la sua la lista ‘Oltre con Fitto’ del capolista Giuseppe Pica. Pochissime chance di elezione per i restanti candidati consiglieri delle altre liste, compresa l’altra civica del centrosinistra ‘La Puglia con Emiliano’ al cui interno si registra la candidatura di Luigi Inneo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In sette per la presidenza della Regione: 126 aspiranti consiglieri foggiani per otto posti

FoggiaToday è in caricamento