De Leonardis capogruppo a Bari, il PD sceglie il tarantino Mazzarano

Giannicola De Leonardis nominato capogruppo del Movimento Schittulli-Area Popolare. Michele Mazzarano capogruppo del PD

Giannicola De Leonardis

Giannicola De Leonardis è stato nominato capogruppo in Consiglio regionale del movimento Schittulli-Area Popolare: “Desidero vivamente ringraziare i vertici nazionali e regionali del partito, il sen. Massimo Cassano, il prof. Francesco Schittulli, i colleghi consiglieri regionali Luigi Manca, Luigi Morgante e Giovanni Stea, per la fiducia riposta nei miei confronti e per la decisione di affidarmi il compito di rappresentare il gruppo in Consiglio regionale” queste le prime parole a caldo di De Leonardis.

Il consigliere regionale foggiano aggiunge: “Un ruolo che intendo esercitare con piena convinzione e determinazione, esprimendo un’opposizione costruttiva e intransigente al tempo stesso nell’esclusivo interesse della Puglia e dei pugliesi, che hanno bisogno di una marcata discontinuità con il recente passato e di una decisa inversione di tendenza in particolare nelle politiche che hanno determinato una preoccupante caduta libera in comparti di importanza strategica. E nella consapevolezza della necessità di una ritrovata unità del centrodestra in Puglia intorno a programmi, valori e un’azione incisiva in grado di riavvicinare i cittadini alla politica e alle istituzioni, e rappresentare per i nostri elettori una chiara e valida alternativa di governo, in continuità con stagioni ed esperienze amministrative felici e dai risultati ben diversi e lontani da quelli prodotti dal centrosinistra. 

E conclude ringraziando tutti: “Un ulteriore e sentito ringraziamento va ovviamente a tutti voi, che con il vostro consenso, il vostro entusiasmo, la vostra partecipazione e vicinanza, il vostro affetto mi avete permesso di tornare in Consiglio Regionale in rappresentanza di un territorio che amo e della sua gente. Un abbraccio.

Non sarà Paolo Campo, invece, a rappresentare il gruppo dei democratici in via Capruzzi. Questo compito spetterà al tarantino Michele Mazzarano. Per l’on. Michele Pelillo si tratta di “un'indicazione che premia la capacità politica e di relazione istituzionale del consigliere Mazzarano e rafforza il legame con il territorio ionico e con il Pd a livello locale. A Michele Mazzarano rivolgo l'augurio affinché possa continuare a far bene per la provincia di Taranto e per la Puglia, nell'ottica di un costante dialogo con la base e con i livelli regionali e nazionali”. Il consigliere regionale di Manfredonia – come anticipato nelle settimane scorse – è in lizza per la segreteria regionale.

Questa invece la dichiarazione del neo capogruppo PD alla Regione Puglia: "Tutti i consiglieri regionali del Pd mi hanno scelto per la guida del gruppo. Tra questi, soprattutto Fabiano Amati ha voluto sottolineare il suo personale sostegno alla mia candidatura. Io e Fabiano siamo amici e questa vicenda rafforzerà la nostra amicizia. Il suo lavoro sarà indispensabile per il Pd e per l'azione del governo regionale. Le sue qualità di amministratore e legislatore sono note a tutti. In questa vicenda vedo un segnale forte di riconoscimento verso Taranto, la mia terra meravigliosa, lacerata e sofferente. È una dimostrazione ulteriore, della volontà del Pd e del Presidente Emiliano, di fare di Taranto la piattaforma strategica più importante della Puglia. Noi dobbiamo sostenere e rilanciare tutti i giorni il cambiamento profondo che Michele Emiliano ha in mente.  Dobbiamo avvicinare la Regione ai Pugliesi. Le elezioni ci hanno detto che il fossato tra Istituzione e cittadini si sta allargando pericolosamente. E allora servono gesti piccoli e grandi per colmare questo fossato. Piccoli come il mio gesto di rinunciare all'indennità di funzione. Questi piccoli gesti possono servire alla politica a ricostruire una credibilità perduta e a non dimenticarci mai della sofferenza profonda che vive la società. I grandi gesti come una efficace attività legislativa di contrasto alla povertà e di promozione sociale per allargare i cantieri della cittadinanza. Sarà un lavoro che dovrà vivere del contributo e della partecipazione del nostro popolo. Solo un costante confronto dal basso potrà consentirci di fare il bene della Puglia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento