Lo sfogo di Inneo: "Con 1500 voti in più avrei portato l'agroalimentare in Regione"

Il presidente di Copagri: "L'elezione di Michele Emiliano rappresenta un traguardo decisivo per il futuro di questa regione, non posso non esprimere la mia delusione per il risultato molto al di sotto delle aspettative conseguito dalla mia lista"

Immagine di repertorio

E’ tempo di bilanci e di ringraziamenti. D’obbligo dopo il tour de force elettorale delle Regionali del 31 maggio, a prescindere dai risultati. Ma oltre ai ringraziamenti, per Luigi Inneo, presidente Copagri e candidato consigliere regionale nella lista “La Puglia con Emiliano”, è necessaria una “riflessione all'indomani del voto”.

“Premesso che l'elezione a governatore della Puglia di Michele Emiliano rappresenti un traguardo decisivo per il futuro di questa regione, non posso non esprimere la mia delusione per il risultato molto al di sotto delle aspettative conseguito dalla mia lista”, stigmatizza Inneo. “Lo sforzo di trasmettere un messaggio politico che aveva come caposaldo il tema legato all'agricoltura, settore primario e trainante per il rilancio della nostra Capitanata, non ha evidentemente trovato la adeguata attenzione da parte degli elettori del territorio”.

Prosegue il presidente Copagri: “Sono convinto che una maggiore affermazione del progetto della lista “La Puglia con Emiliano” avrebbe consentito alla mia persona di poter rappresentare in consiglio regionale tutte le istanze, spesso vere e proprie urgenze, nell'ambito delle strategie per il rilancio dell'agroalimentare. Conti alla mano, sarebbero bastati appena 1500 consensi di lista in più. Colgo comunque l'occasione – ha concluso Inneo – per esprimere le mie più vive congratulazioni ai sette rappresentati di Capitanata che siederanno in Via Capruzzi, restando a loro disposizione per quanto concerne il mio ruolo di riferimento sindacale territoriale”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Ha una crisi e distrugge casa, sedato e portato in ospedale muore poco dopo: è giallo sulle cause del decesso

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

Torna su
FoggiaToday è in caricamento