Elezioni Politiche 2013

L’appello al voto di Sel: “Cambiamento è il fine della nostra rivoluzione gentile”

L’appello al voto del 24 e 25 febbraio del coordinatore provinciale Domenico Rizzi

Cara elettrice, caro elettore, Sinistra Ecologia e Libertà ha scelto lo slogan 'Benvenuta Sinistra' perché noi pensiamo che la Sinistra sia un movimento vitale, che spinge verso l’emancipazione e la liberazione. Pensiamo sia la scoperta di un mondo, di un punto di vista del tutto nuovo di cui oggi il Paese ha disperatamente bisogno.

Attuare questo cambiamento radicale (nel modo di intendere, di vivere, di fare la Politica) di cui necessitiamo come italiani e come europei, è e sarà il fine della nostra Rivoluzione ‘gentile’, capace di sorprendere le cittadine ed i cittadini con una agenda di governo attenta alle esigenze della società, progressista nella difesa dei diritti di tutte e di tutti, che sia in grado di sbloccare la nazione dalla pericolosa situazione di stallo in cui è precipitata negli ultimi anni.

Ci riusciremo solo sostituendo al potere della vecchia politica - incapace di elaborare proposte per uscire dalla crisi economica, sociale e di rappresentanza - il potere del popolo per il popolo. Ci riusciremo riportando il Lavoro (e non la finanza) al centro del dibattito e dell'azione di Governo; ci riusciremo valorizzando la nostra tradizione storica e la nostra Cultura, che non hanno eguali al mondo; ci riusciremo difendendo l'ambiente e promuovendo lo sviluppo tecnologico ecosostenibile; ci riusciremo debellando la piaga della povertà per mezzo del reddito di cittadinanza (la Grecia e l'Italia sono le uniche nazioni europee vergognosamente prive di questo tipo di sostegno sociale); ci riusciremo diminuendo le spese militari promuovendo il dettato costituzionale secondo il quale l'Italia ripudia la guerra come strumento di risoluzione dei conflitti ed aumentando, invece, i fondi per la ricerca, la scuola, la formazione, la sanità pubblica; ci riusciremo grazie ai nostri giovani, riscattandoli dal precariato per evitare di perdere queste straordinarie risorse senza le quali il Sud è destinato alla crisi ed al declino e rendendoli i reali protagonisti della crescita e dello sviluppo dell'Italia.

Per ricomporre le macerie di questo Paese in cui crediamo, per rimettere in piedi quello che oggi appare rotto e maltrattato, scegliamo di iniziare la nostra (vostra) Rivoluzione gentile il 24 ed il 25 febbraio prossimo votando e facendo votare Sinistra Ecologia e Libertà. Un grazie a tutte ed a tutti. E buon voto!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’appello al voto di Sel: “Cambiamento è il fine della nostra rivoluzione gentile”

FoggiaToday è in caricamento