Fli: "Astensione dal voto favorirebbe la solita vecchia nomenclatura"

Incontro con Tatarella, Candela e Gaeta

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

"E' stato un confronto ed un dibattito qualificato e partecipato, oltre che schietto e sincero, quello che si è svolto domenica mattina presso l'Istituto Opera Pia "Scillitani" organizzato a cura di "Futuro e Libertà per l'Italia" dichiara Umberto Candela coordinatore cittadino di di Foggia. Un'assemblea aperta, non solo ad iscritti e simpatizzanti, ma anche a quei cittadini desiderosi di esprimere idee ed opinioni in occasione delle imminenti elezioni politiche. E in tal senso non sono mancati spunti di riflessione degni di nota .

Senza la presunzione di possedere necessariamente la ricetta magica, FLI di Foggia ha evidenziato la novità rappresentata dalla presenza del prof. Mario Monti nell'agone politico ed il ruolo che "Futuro e Libertà " sta svolgendo all'interno della coalizione, grazie ad un programma politico basato, fra le altre proposte, sugli interventi contro gli sprechi della Pubblica Amministrazione, un'equa riforma del sistema fiscale, l'eliminazione dei privilegi alla casta politica, il ridimensionamento del finanziamento ai partiti ed una reale e convinta riforma del sistema elettorale.

"Le bugie di Berlusconi circa la restituzione dell'Imu, la necessità di confrontarsi sulle riforme utili agli italiani, le nuove opportunità di lavoro da offrire ai giovani, la possibilità di garantire reali condizioni di ripresa economica, sono stati tutti argomenti -a parere del Vice Coordinatore provinciale Roberto Iuliani,- affrontati dai presenti con grande slancio e convincimento, a testimonianza di come la politica, quando si presenta in maniera seria e pulita, riesca comunque a fungere da volano alle istanze della gente, pur con le difficoltà dell'attuale momento di crisi economica che il Paese sta vivendo.

Interessanti anche le proposte dei candidati alla Camera in rappresentanza della Capitanata: Fabrizio Tatarella, Liliana Schiavone ed Emilio Gaeta i quali si sono soffermati sulle opportunità da offrire alle imprese al fine d'incentivare nuovi insediamenti produttivi, sull'inutilità e l'offesa al pubblico decoro rappresentata dai doppi vitalizi d'oro di cui beneficiano purtroppo ancora tanti nostri, più o meno illustri, concittadini e su come i giudizi verso la politica debbano essere distinti fra quelli rivolti alle persone serie e competenti rispetto ai disonesti ed agli inaffidabili.

"Il Coordinamento Cittadino di Foggia di "Futuro e Libertà" - conclude Umberto Candela - alla luce di tali riflessioni invita innanzitutto gli elettori a recarsi a votare, poiché ogni forma di astensione dal voto favorirebbe la solita vecchia nomenclatura ed invita, infine, a scegliere quei rappresentanti della cosiddetta "buona politica" in grado di offrire una reale speranza alle nostre nuove generazioni, a differenza di quanto dichiarano demagoghi e populisti come Vendola e Grillo".

I più letti
Torna su
FoggiaToday è in caricamento