Donne candidate in Puglia: PD e SEL promossi, bocciato il M5S di Grillo

Nelle liste pugliesi alla Camera e al Senato le candidate rosa rappresentano il 26,26%. Bene anche la lista "Amnistia, Giustizia e Libertà"

Parlamento

Nelle liste pugliesi alla Camera e al Senato figurano 249 donne su 948 candidati, vale a dire il 26,26%. Vicinissimi alla soglia della parità di genere soltanto il Partito Democratico, Sinistra Ecologia e Libertà di Nichi Vendola e la lista “Amnistia, Giustizia e Libertà”. Male il Movimento 5 Stelle, nella cui liste figurano soltanto 3 donne su 53 candidati.

GLI ALTRI PARTITI O MOVIMENTI | 6 su 61 con “La Destra” di Storace, 9 su 28 con partito de “I pensionati”, 12 su 51 con “Monti per l’Italia”, 9 su 39 con l’Udc, 9 su 42 con Fli, 17 su 55 con la Lega Nord, 22 su 61 con Rivoluzione Civile per Ingroia, 23 su 58 nella lista di “Amnistia, giustizia e libertà”, 6 su 26 nel partito di Alternativa Comunista, 3 su 30 con Casa Pound, 3 su 18 nel Movimento Sociale Fiamma Tricolore, 5 su 35 con “Fare per fermare il declino” di Oscar Giannino, 10 su 62 con il Pdl, 7 su 19 con Centro Democratico, 23 su 62 con Fratelli d’Italia, 10 su 53 con Mir di Samori e 13 su 62 con Grande Sud, 1 su 26 con Forza Nuova.

"L'Associazione “Donne in rete” e il comitato doppia preferenza di Foggia, in vista della prossima tornata elettorale intende mettere in evidenza la composizione delle liste elettorali e far riflettere sugli aspetti di criticità che le stesse presentano in materia di genere. Le 30mila firme raccolte e presentate per chiedere alla Regione Puglia una legge che garantisse pari opportunità di presenza di genere nella composizione delle liste elettorali e la doppia preferenza nelle votazioni, non devono, nonostante la bocciatura da parte del Consiglio regionale, rimanere nell'oblio, ma aiutarci a riflettere ed eventualmente orientare le scelte elettorali delle donne.

Da una ricognizione fatta, in particolare nelle liste delle/dei candidate/i della Regione Puglia, si è rilevata una sconcertante situazione in quasi tutti i partiti. Alcuni hanno in qualche modo rispettato l'impegno preso, cioè quello di assicurare una composizione delle liste con una percentuale che si avvicini il più possibile al 50% di presenza di donne, altri invece, hanno, al di là delle dichiarazioni verbali, mantenuto una prevalente e forte presenza maschile.

Ora, proprio nel rispetto della volontà espressa con la raccolta delle 30mila firme, potremmo cogliere l'occasione per proporre a tutte le donne un modo per penalizzare le liste a maggioranza maschile e premiare quelle che hanno in qualche modo voluto segnare il passo del cambiamento, nonostante la presenza di una legge elettorale prepotente, mortificante e irrispettosa della volontà degli elettori.

Va aggiunto, che non basta aver inserito donne nelle lista dei candidati, ma è importantissimo anche considerare la loro posizione, in quanto è evidente che solo la collocazione nei primi posti della lista consente di avere maggiori garanzie di essere elette. Si è deciso quindi di rendere pubblica tale ricognizione e di chiedere a tutte le donne della regione Puglia di riflettere bene prima di votare. Le battaglie vanno combattute sino in fondo senza aspettare le sensibilità o il buon senso di chi trova ancora normale o possibile un sistema così iniquo e ingiusto. Non più soltanto parole, ma fatti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento