Martedì, 19 Ottobre 2021
Elezioni Politiche 2013

Come fa a votare chi non può recarsi al seggio?

Elezioni Politiche del 24 e 25 febbraio 2013

Sono previste disposizioni specifiche per consentire l’esercizio del diritto di voto a determinate categorie di cittadini: militari, forze di polizia e vigili del fuoco fuori sede per servizio, naviganti fuori residenza per motivi di imbarco, degenti in ospedali e case di cura, ciechi, affetti da paralisi o da altri impedimenti di analoga gravità (D.P.R. 361/1957, artt. 49-55). Gli elettori con gravi patologie, che si trovano in una condizione di intrasportabilità e di dipendenza vitale da apparecchiature mediche, possono, non oltre il 15° giorno antecedente la data della votazione, richiedere al sindaco del comune nelle cui liste elettorali essi sono iscritti di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimorano. Il presidente dell’ufficio elettorale di sezione nella cui circoscrizione è ricompresa la dimora indicata dall’elettore provvede alla raccolta domiciliare del voto (D.L. 1/2006, conv. L. 22/2006, art. 1).

Per garantire il diritto di voto anche a persone affette da grave infermità, ai ciechi e agli amputati, quindi, è permesso di farsi accompagnare in cabina da una persona che esprima il voto per loro, mentre le persone la cui vita dipende da apparecchiature elettromedicali possono votare a domicilio. I cittadini residenti all'estero possono votare, per le sole elezioni politiche, per via postale, tranne da quei paesi in cui tale pratica non sia possibile per cause esterne: per loro è istituita un'apposita circoscrizione elettorale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come fa a votare chi non può recarsi al seggio?

FoggiaToday è in caricamento