Vieste, nomina scrutatori: bocciata la proposta del Pd

I gruppi consiliari del centrodestra targati Spina Diana ed Ersilia Nobile dico no al sistema sorteggio. Aldo Ragni: "Si vogliono continuare le pratiche clientelari"

Vieste è in piena campagna elettorale. Lo si capisce dalla querelle scoppiata in seguito alla proposta avanzata dal gruppo consiliare del Partito Democratico in consiglio comunale di richiesta sorteggio per la nomina degli scrutatori di seggio e dalla bocciatura della stessa da parte della maggioranza di centrodestra.

Si vogliono continuare le pratiche clientelari – ha dichiarato Aldo Ragni - Era questa l’occasione per evitare che in occasione delle elezioni i componenti dei seggi fossero sempre le stesse persone”.

Per i componenti del Pd si tratterebbe di un voto di scambio. Prosegue pertanto il monito lanciato dalla coalizione che sostiene il candidato sindaco del centrosinistra Annamaria Giuffreda Per un’altra Vieste” (è possibile).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

  • 170 pazienti in terapia intensiva e 1392 in area non critica in Puglia. Nel Foggiano covid-free solo due comuni su 61

Torna su
FoggiaToday è in caricamento