Martedì, 19 Ottobre 2021
Elezioni comunali 2011 San Marco in Lamis

Ballottaggio San Marco in Lamis: il centrosinistra contro Cera?

Gli elettori del centrosinistra potrebbero optare per l'altro candidato sindaco Ciro Nardella. Nessun appoggio ufficiale, ma una sfida che sa di vendetta

A pochi giorni dalle operazioni di voto, a San Marco in Lamis è già tempo di appoggi ufficiali ed esterni, di accordi sottobanco, fuori dai tavoli ufficiali delle trattative.

Il confronto tra le forze politiche ancora in gioco e non, resta comunque aperto. Il centrosinistra dovrebbe riunirsi in queste ore per decidere la strategia da adottare. L’incubo Cera e di un’amministrazione che rischia di diventare monocolore, sono dietro l’angolo. Sel, Pd e Psi sembrano voler scongiurare questo pericolo. Più leggera la posizione del Prc. L’Italia dei Valori dovrebbe lasciare libertà di voto, ma non è detto che gli elettori di Paragone non votino per l’altro volto nuovo della politica, l’esponente Doc, Ciro Nardella.

Cosa potrebbe esserci in cambio non si sa, ma è chiaro che il centrosinistra vuole a gran voce la testa dell’onorevole. Quale occasione migliore se non questa?

Se così fosse, gli organi dirigenziali provinciali del Partito Democratico e di Sinistra Ecologia e Libertà potrebbero però impugnare la decisione di appoggiare Ciro Nardella. Ma San Marco in Lamis fa storia a sé. Quando in campo scende il parlamentare di centro, il colore rosso della sfida prende fuoco e non c’è comando dall’alto che possa tenere.

Nel centro garganico sale la febbre ballottaggio. Centrodestra e centrosinistra sono pronti per la sfida del secolo: il complotto per abbattere il ciclone Angelo Cera. Tra presunte certezze e feroci supposizioni, lo scenario politico sammarchese, in vista del ballottaggio del 28 e 29, rischia seriamente di esplodere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ballottaggio San Marco in Lamis: il centrosinistra contro Cera?

FoggiaToday è in caricamento