menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ballottaggio San Giovanni Rotondo, PSI-Pompilio: è quasi accordo

Sono ore decisive per gli apparentamenti ufficiali e gli appoggi esterni. Chiumento potrebbe chiudere la partita e spegnere le speranze di Bertani

Anche a San Giovanni Rotondo è tempo di apparentamenti ufficiali e appoggi esterni in vista del turno di ballottaggio del 29 e 30 maggio.

La sensazione è che qualcosa si stia muovendo soprattutto nel centrodestra. Forti indiscrezioni vedono il Partito Socialista Italiano, con a capo il super suffragato Massimo Chiumento (455 voti), al fianco di Pompilio. Si prospetta pertanto un apparentamento ufficiale. Entro domani pomeriggio potrebbe esserci la conferma. Piuttosto ufficioso sarebbe invece l’appoggio di Gaetano Cusenza dell’Api, ridimensionato dall’esito del risultato elettorale. Salvo clamorosi scenari il partito rutelliano non dovrebbe sedere a Palazzo San Francesco.

Nel centrosinistra, confortata dalla forza dei voti e dallo spirito combattivo di Mangiacotti e compagni, la coalizione formata da Udc, Pd, Mps e Idv non dovrebbe apparentarsi con nessuno, anche se “La Sinistra”, che sembra essersi astenuta ufficialmente da qualsiasi accordo, potrebbe spingere il proprio elettorato a votare Bertani attraverso una semplice indicazione di voto, molto ma molto soft.

Sono ore decisive per il futuro del paese di San Pio da Pietrelcina. Quella del 29/30 si presenta come una partita a scacchi avvincente e mai doma. In queste ore le due coalizioni sono alla ricerca della soluzione vincente. Il centrodestra sembra averla trovata. Adesso si attende la contromossa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento