Ballottaggio Cerignola, seggi aperti: è testa a testa Sgarro - Metta

Si vota fino alle 23. Numeri alla mano, a dividere Sgarro e Metta dalla poltrona di sindaco sono le preferenze che lo scorso 31 maggio andarono a Paolo Vitullo (15,95%)

Immagine di repertorio

Seggi aperti, a Cerignola, per decidere il futuro sindaco della città ofantina. A ballottaggio, in questo seconda tornata elettorale, il candidato del centrosinistra Tommaso Sgarro e Franco Metta, a capo di una coalizione di liste civiche.

I risultati delle urne del 31 maggio hanno visto Sgarro in vantaggio sull’avversario di circa 3000 voti. Ma il 43,03% dei voti non è bastato al segretario del Partito Democratico per l’elezione diretta. 9371, invece, le preferenze (33%) per Franco Metta, trainato dalla lista civica “Metta Sindaco” e sostenuto da altre cinque liste.

I RISULTATI DEL PRIMO TURNO, LISTA PER LISTA

A dividere Sgarro e Metta dalla poltrona di sindaco sono le preferenze che lo scorso 31 maggio andarono a Paolo Vitullo (15,95%) e, in modo marginale, ai Cinquestelle di Francesco Grieco (2,63%) e a Gerardo Bevilacqua. Dopo le settemila persone in piazza Duomo, nel segreto delle urne le ‘Voci Nuove’ di ‘Ribbellione’ hanno incassato appena 452 voti. Poche centinaia anche i consensi anche per Francesco Di Santo (Cerignola Adesso, 552) e Franco Antonio Paradiso (Sviluppo e Solidarietà, 258).

BALLOTTAGGIO: COME SI VOTA

Numeri alla mano, a fare la differenza sarà il pacchetto di voti di Paolo Vitullo che, a pochi giorni dal ballottaggio, ha dato una pilatesca indicazione elettorale: "Forza Italia ha iniziato un percorso di rinnovamento che non consente di sostenere nessuno dei due candidati del ballottaggio". Insomma, ognuno è libero di scegliere come meglio ritiene. E se il NCD ha mostrato simpatia per Sgarro, il risultato di questa campagna elettorale dipenderà proprio dai forzisti. Si vota fino alle 23.

L'AFFLUENZA ALLE URNE - ORE 12: 15.70%

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento