menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffa olio d'oliva, Martignetti torna in libertà. La soddisfazione di Fanelli: "Convinto della sua innocenza"

La soddisfazione del candidato sindaco di Volare Alto, per la scarcerazione del noto imprenditore, implicato in una truffa internazionale che riguardava la vendita di falso olio extravergine di oliva

“Ho appreso della scarcerazione dall’ordine di custodia cautelare ai domiciliari di Luigi Martignetti, nostro candidato consigliere coinvolto in una truffa legata al commercio di olio extravergine di oliva falso, avvenuta tra Cerignola e la Germania”. Raffaele Fanelli, candidato sindaco alle ultime amministrative a San Severo con la lista civica Volare Alto, è soddisfatto per l’esito positivo della vicenda che ha visto coinvolto un suo candidato consigliere.

“Grazie al lavoro svolto dall’avvocato Roberto De Rossi, Luigi Martignetti ha riacquistato la libertà – dice Raffaele Fanelli, che aggiunge – all’indomani dell’accaduto, avevo sospeso Luigi dal movimento politico per tutelare tutti gli altri candidati consiglieri e la bontà del progetto politico da attacchi tendenziosi ma, al tempo stesso, esprimevo la convinzione che i fatti avrebbero dimostrato l’innocenza di Martignetti dai fatti incresciosi accaduti”.

Dal movimento politico civico auspicano che la magistratura metta, quanto prima, fine alla vicenda, dimostrando la totale estraneità di Luigi Martignetti dai fatti criminosi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 17 gennaio, la Puglia torna 'arancione': cosa è consentito fare e cosa no

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento