Impianto di compostaggio a San Severo, Marino: "Territorio si trasformerebbe in pattumiera"

Il candidato sindaco Dino Marino chiede che i cittadini siano informati e lancia un appello a tutti gli altri candidati perchè esprimano la contrarietà alla struttura

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

"Ci voleva la trasparenza della Regione Puglia per sapere che è stato proposto un impianto di trattamento dei rifiuti organici privato nel territorio di San Severo. L'amministrazione comunale e più propriamente la maggioranza di centrodestra ha tenuto i cittadini all'oscuro di tutto, alla faccia della decantata trasparenza. Decidono di avallare la costruzione di un impianto in contrada Ratino, a poca distanza dalla centrale a turbogas in una zona dove già esiste il carico dell’impianto per la produzione di energia elettrica e un ulteriore insediamento potrebbe provocare un danno ambientale di grosse dimensioni". Così Dino Marino, candidato sindaco per il centrosinistra commenta la notizia della proposta di realizzazione di un impianto di compostaggio a San Severo.

Se l'impianto venisse realizzato, sostiene Marino, San Severo si trasformerebbe in una pattumiera. E a soffrirne sarebbero anche le produzioni tipiche per cui il Comune è noto. “Un impianto privato per il trattamento dei rifiuti organici in un agro dove già è previsto dalla programmazione regionale un altro impianto pubblico che dovrebbe sorgere stando alle decisioni della vecchia maggioranza su via San Marco in Lamis. Se così fosse il nostro territorio diventerà la pattumiera della Capitanata, oltre a produrre 'munnezza' San Severo è nota per le sue produzioni tipiche come il vino e l'olio che così vengono messe in discussione".

Per il candidato è dunque necessario che i cittadini siano messi al corrente della situazione. "Chiedo al commissario prefettizio Nicolina Miscia di bloccare l'eventuale conferenza di servizi e di informare la popolazione di quest'altra iniziativa. Speriamo di non passare i prossimi cinque anni a riparare i danni prodotti da questi amministratori che se ne sono appena andati prima che facessero ulteriori danni".

Per concludere Marino lancia anche un appello agli altri candidati di ogni parte politica. "Invito tutti i candidati sindaco al di là degli schieramenti presenti in questa campagna elettorale, ad esprimere la propria contrarietà all’impianto e a formare un comitato di cittadini per valutare l'impatto ambientale e per dire no a questa iniziativa. Abbiamo 19 giorni per presentare osservazioni, utilizziamo questi tempo per formulare tutte le motivazione contrarie all'impianto in questione".

I più letti
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento