'Benvenuti a San Severo', le opere di Andrea Pazienza agli ingressi della città

Il candidato sindaco alle primarie del centrosinistra, Dino Marino: “Più spazio alla cultura per rendere la città più vivibile e bella”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Più spazio alla cultura, per rendere San Severo più attraente e bella. Magari riproducendo opere del grande fumettista Andrea Pazienza da collocare agli ingressi della città. Ma anche per “riappropriarsi” del know how del grande artista a cui andrebbe dedicato un apposito Museo del fumetto.

Tappe fondamentali perché San Severo - dichiarata “città d’arte” dalla Regione Puglia - torni a recitare un ruolo importante nei percorsi turistici della Capitanata. Sono le proposte lanciate da Dino Marino, candidato sindaco alle primarie del centrosinistra, che indica per il suo mandato a Palazzo Celestini, sede del Municipio. Diverse soluzioni da sviluppare perché la vivibilità di una comunità passa anche attraverso le sue potenzialità culturali.

“Una delle prime iniziative culturali che voglio mettere in atto – sostiene Marino - è la valorizzazione di quel grande artista che è stato ed è Andrea Pazienza, a cui quelli della mia generazione sono molto legati. Alcuni impegni potremmo soddisfarli con il bilancio comunale e con il concorso dei privati, per altre idee possiamo individuare tutte le forme di finanziamento possibili. Perché lo sviluppo di una città passa anche attraverso la cultura, gli uomini che l’hanno rappresentata e le sue ricchezze storico-culturali con un patrimonio architettonico che va valorizzato una volta per tutte”.

E allora, nel progetto di Marino, la città vanterebbe la riproduzione delle opere di Pazienza nelle periferie (in particolare, le stesse dovrebbero ornare con ipotetiche porte le strade di accesso all'agglomerato urbano: Porta San Marco, Porta Lucera, Porta Torremaggiore, Porta Foggia) e l’apertura del Museo Andrea Pazienza, museo del fumetto. ”Con risorse regionali – conclude -si potrebbe attivare un LUC – Laboratorio urbano culturale – per favorire l'avvio di una scuola di fumetto che abbia in Pazienza il suo faro”.

I più letti
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento