La sorte è con De Luca: vince per soli due voti ed è di nuovo sindaco di Castelnuovo della Daunia

Il Tar Puglia ha rigettato il ricorso promosso dal candidato sindaco e dalla lista avversaria. Per i giudici i motivi sono infondati. De Luca ha vinto con 476 voti contro i 474 di Sebastiano Di Tella

Nessuna irregolarità: il sindaco di Castelnuovo della Daunia è Guerino De Luca. Lo ha deciso il Tar Puglia cui avevano adito candidato sindaco e lista sconfitta alle elezioni dello scorso 26 maggio. De Luca, sindaco uscente, lista ‘Uniamoci Castelnuovo’, ha vinto con soli due voti di scarto su Sebastiano Di Tella, lista ‘Per Castelnuovo’: 476 voti la prima 474 la seconda. Di Tella e candidati avevano chiesto al Tar la correzione dei risultati o, in subordine, la ripetizione delle operazioni, perché – a loro dire- “nessuno dei due candidati era stato eletto al primo turno per avere, entrambe le liste, ottenuto lo stesso numero di voti, 475”, “disponendo – si legge ancora nel ricorso- il passaggio al turno di ballottaggio ovvero, ove dovesse risultato dall’istruttoria un numero maggiore di voti di preferenza per la lista n.2, disporre la sostituzione del candidato sindaco Di Tella al De Luca nella carica di sindaco del Comune”. In subordine, chiedevano la ripetizione delle operazioni elettorali per gravi” irregolarità nella procedura di scrutinio”. Accuse infondate secondo i giudici che hanno rigettato il ricorso.   “A quanto consta – è scritto-, le operazioni di spoglio delle schede sono state regolarmente effettuate anche alla presenza dei rappresentanti della contrapposta lista n. 2, i quali non hanno sollevato alcuna obiezione”. Questa la ragione, in sintesi, che i giudici hanno addotto, scandagliando ogni motivo del ricorso (inerenti presunte irregolarità sulle schede nulle, sui comportamenti del presidente di seggio e sulla partecipazione di due soggetti ‘assistiti’ al voto), chiudendo così la diatriba giudiziaria. Guerino De Luca è legittimamente sindaco di Castelnuovo. Vince, la sorte, con due voti in più.

Potrebbe interessarti

  • A spasso nel Gargano e quella torre che si affaccia sul mare cristallino tra i laghi di Lesina e Varano

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gargano da amare: dai faraglioni di Mattinata al castello di Manfredonia, dalla Basilica di Siponto alla grotta di San Michele

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento