menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Michele Sepalone torna in Forza Italia: "Governo Landella da dieci e lode". Civici? "Esperienza da dimenticare"

L'ex presidente della Terza circoscrizione sarà candidato nella lista azzurra del centrodestra. Duri affondi contro Leonardo Di Gioia e Rosario Cusmai: "Non c'è un progetto nè un leader"

L'ex Presidente della Terza Circoscrizione "Camporeale-San Lorenzo", Michele Sepalone, scende di nuovo in campo con Forza Italia. Dopo la fallimentare e deludente esperienza con la lista civica Leonardo Di Gioia Sindaco delle scorse amministrative, quando le 364 preferenze non gli bastarono per entrare in consiglio comunale facendolo risultare il primo dei non eletti, Sepalone aderisce nuovamente al centro-destra al fianco di Franco Landella Sindaco di Foggia.

"L'amico Raffaele Di Mauro mi ha fatto tornare la voglia di rimettermi in discussione e quest'aria di rinnovamento nel centro-destra mi dà la giusta carica per tornare a fare politica. Avrei sostenuto volentieri Di Mauro ma quando gli amici, la gente e il partito mi hanno chiesto di giocare questa partita come titolare, non ho saputo e potuto dire di no" dichiara Sepalone. "Il civismo di Di Gioia e Cusmai? No comment, provare per credere. Non esiste progetto politico, non esiste un leader, è stata una parentesi della mia vita da dimenticare. Forza Italia mi ha sempre dato soddisfazioni, sia nel 2004 quando fui eletto consigliere circoscrizionale, sia quando il PDL mi consentì di essere eletto Presidente della mia Circoscrizione, ovviamente coi miei numerosi consensi. Ho promesso che avrei svolto la mia campagna elettorale con serenità, all'insegna della lealtà politica, senza cadere nello scontro ma soprattutto lavorando nel rispetto delle opinioni altrui. Così è e così sarà, non mi vedrete neppure utilizzare il mio profilo Facebook privato tantomeno commentare post altrui. L'Amministrazione Landella? Cultura, Teatro e Spettacoli: dieci e lode, ottimo il lavoro svolto dall'Assessorato. Per il resto diamo il giusto tempo al Sindaco e alla giunta comunale, sono certo si possa fare bene, superata questa fase di pre-dissesto finanziario che molti cittadini non considerano".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento